Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  Rete Civica di Milano  •  ConferenzAmbiente  •  Message
 
  Wednesday 14 October 2009 23:39:15  
From:
Eugenio Galli   Eugenio Galli
FIAB Ciclobby <info@ciclobby.it>   FIAB Ciclobby <info@ciclobby.it>
 
Subject:

Il parcheggio alla Darsena verso lo stop

 
To:
ciclobby-LD   ciclobby-LD
 
Cc:
Rete Cittadini Milano   Rete Cittadini Milano
ConferenzAmbiente   ConferenzAmbiente
 
Attachments:
Attach0.html  Attach0.html 8.1K
 
http://www.partecipami.it/?q=node/7919/12936&single=1
http://www.sanincitta.partecipami.it/posts/view/15#post_35

Registriamo una inattesa buona notizia: il Sindaco Moratti – d’intesa con gli assessori Croci e Simini – avrebbe deciso (il condizionale è d’obbligo risultando l’attuale mancanza di una formale delibera) di chiudere la annosa vicenda del progetto per la costruzione di un parcheggio sotto la Darsena di Milano.

 
Progetto aberrante, nato sotto gli “auspici” dell’ex sindaco Gabriele Albertini, nella sua veste di Commissario straordinario per la gestione dell’emergenza traffico, che ne porta la responsabilità politica.
 
Per anni, cittadini, associazioni, comitati hanno ingaggiato dure battaglie legali e manifestazioni per impedire che venisse perpetrato un ulteriore scempio a danno della città.
 
Anche Fiab CICLOBBY si schierò tra i contrari al progetto (v. articolo “Un eco-mostro sotto la Darsena” in Ciclobby Notizie 1/2004).
 
Quell’area, già degradata, è stata sottoposta in questi anni a una progressiva degenerazione, tra sporcizia e abbandono, che stringe il cuore a chiunque ami la città.
 
Speriamo dunque che sia questa l’occasione definitiva per cambiare pagina, per un recupero dell’area dell’antico porto di Milano per una volta a favore del “valore d’uso” e non del “valore di mercato”.
 
Sappiamo bene che, per un caso che sembra chiudersi, altri restano aperti (come il parcheggio in Sant’Ambrogio) e altri ancora sono destinati ad aprirsi, creando nuovi conflitti e ferite (come l’annunciata costruzione di nuovi parcheggi sotterranei “a rotazione” in piazzale Lavater e in via Marina). Sopravvivono, insomma, diversi frutti dell’albero avvelenato.
E fatica ad affermarsi in modo chiaro, condiviso e non rivedibile la consapevolezza che i parcheggi “a rotazione”, per l’effetto di attrazione del traffico che essi determinano inevitabilmente, non vanno realizzati in zone centrali della città, e tantomeno in zone di pregio architettonico, paesaggistico, ambientale e storico, ma devono essere collocati sulla cintura urbana, ben collegati ai mezzi di pubblico trasporto, in un’ottica di piena integrazione modale.
 
Ma almeno sull’indirizzo reso pubblico la scorsa settimana dalla Giunta, intenzionata a por fine a questa lunga e disgraziata vicenda della Darsena, riteniamo di poter esprimere il nostro sollievo e un sentito ringraziamento, ancorché cauto, in attesa del documento che sancisca quanto sopra con tutti i necessari crismi formali.
 
Ci sembra che si riapra ora una possibilità nuova per valorizzare il patrimonio di storia, di acque e di attività artistiche che ancora sopravvivono nel quartiere dei Navigli, discutere del futuro di quest’area e del quartiere per una rinascita e una riqualificazione corretta, non invasiva e attenta alle qualità e caratteristiche specifiche del tessuto urbano di questa parte importante di Milano.
E occorre pensarci da subito, cercando e favorendo il massimo coinvolgimento dei cittadini.
 
Segnaliamo quindi anche per questo l’incontro promosso dal Gruppo Consiliare del PD e dal Comitato dei Navigli giovedì 15 ottobre 2009, ore 21, presso la sede di Chiamamilano , Largo Corsia dei Servi 11.
 
Saranno presenti: Gabriella Valassina (Comitati residenti Navigli), Costanza Pratesi (FAI), Eugenio Galli (Fiab Ciclobby), Damiano Di Simine (Legambiente), Luca Carra (Italianostra), Giorgio Franchina (gruppo di lavoro Bei Navigli), Gruppo Archeologico Ambrosiano, Studio legale Avv. Felice Besostri, Arch. Gianni Beltrame, Arch. Giulietta Gresti, Arch. Jacopo Gardella, Arch. Mariuccia e Mario Morganti (Polis).
 
Eugenio Galli (presidente Fiab CICLOBBY Milano)


--
---
Ricordiamo Luigi Riccardi
www.retecivica.milano.it/gigiriccardi

^^^^^^^^^^
La bici non consuma e non produce emissioni, non  ingombra e non fa
rumore: è un mezzo ecologico per definizione e ad alta efficienza
energetica. La bicicletta migliora il traffico, l'ambiente, la salute e
l'umore.

Fiab CICLOBBY onlus promuove l'uso della bici per la mobilità quotidiana e per il tempo libero.

MILANO - Fiab CICLOBBY onlus (via Borsieri 4/E - tel. 02.69311624)
http://www.ciclobby.it

ITALIA - Federazione Italiana Amici della Bicicletta (FIAB onlus)
http://www.fiab-onlus.it <info@fiab-onlus.it>  

EUROPA - European Cyclists' Federation (ECF)
http://www.ecf.com <office@ecf.com>


_______________________________________________
Newsletter Simpatizzanti Ciclobby per cancellarsi / iscriversi / modificare le opzioni visita la pagina:
http://liste.ciclobby.it/mailman/listinfo/simpatizzanti