Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  Rete Civica di Milano  •  Hobbies  •  Viaggi e Turismo  •  SUD  •  Message
 
  Friday 19 November 2004 00:02:38  
From:
Paolo Romeo   Paolo Romeo
 
Subject:

Diete anti-gelo

 
To:
In cucina   In cucina
 
Cc:
SUD   SUD
 
Capita eh col freddo e il gelo che si spengano i bollori ma, come dice il saggio, quando ci si spegne un pochettino è giunto il momento del peperoncino ed ecco che ho trovato una ricetta piuttosto sul messicaneggiante . Infatti il nome è "risotto messicano".

Risotto Messicano
Riscaldare due cucchiai di olio a fuoco basso Aggiungere il riso , la cipolla tagliata fine, uno spicchio di aglio tritato (a seconda del gusto), pezzetti di peperoni gialli, rossi e verdi e cucinare fino a che la cipolla sara' trasparente e il riso color oro. Aggiungere dei pomodori tagliati e mescolare. Salare, pepare e aggiungere peperoncino in polvere. Aggiungere il brodo dove lasciare cucinare il riso. A 5 min prima della fine della cottura, aggiungere un cucchiaio di piselli.

Oh, per la cronaca, l'ho tratto da un simpatico sito alla pagina http://digilander.libero.it/emina68/Quaderno.html

Il peperoncino.... chi avrebbe mai pensato che attorno a questo cosino sarebbero sorte tante leggende che, una volta di più porano la cucina al centro dello svolgersi della vita domestica al di là del semplice cucinare ?

181104_235739_0.gif?src=.PNG

Così ce lo presenta il sito
Kaulon "portale della Calabria"

"Il peperoncino piccante, Capsicum frutescens, e un arbusto che cresce molto facilmente nelle regioni tropicali. Produce frutti di forma allungata o arrotondata che diventano rossi maturando, ma non si addolciscono mai, al contrario dei frutti del Capsicum annum, ossia il peperone"

e, tra le tante altre cose che si possono ancora leggere ve n'è una curiosa che vi riporto :

"Catanzaro è la patria di un’altra specialità infuocata, il "morsello", così di tipico, che nelle città limitrofe diventa difficile trovarlo. Viene preparato con tutte le interiora di vitello escluso il fegato, cotto per due ore; la preparazione avveniva all’alba perché era tradizione consumare il morsello nelle "putiche" già dalle 8 di mattino assieme a un bicchiere di rosso perché, come dice la tradizione, "cu mangia i bon’ura, cu nu pugnu scascia nu muru" ovvero "chi mangia di buon ora, con un pugno sbriciola un muro" "

Beh, buona lettura :)




Galateo - Privacy - Cookie