Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  Rete Civica di Milano  •  Palazzo dello Sport  •  Message
 
  Friday 20 May 2005 19:50:26  
From:
Fiorello Cortiana   Fiorello Cortiana
 
Subject:

altro che antidoping!

 
To:
Verdi Milano   Verdi Milano
 
Cc:
Palazzo dello Sport   Palazzo dello Sport
RCM fa Sport   RCM fa Sport
Sports and Fitness   Sports and Fitness
 

CONI: DI CENTA; CORTIANA, FATTO INTERROGAZIONE A PESCANTE
SENATORE VERDI, BRUTTO COLPO PER LOTTA A DOPING
   (ANSA) - ROMA, 20 MAG - ''Sono basito: la nomina di Manuela
Di Centa a vicepresidente del CONI E' un brutto colpo alla lotta
al doping in questo Paese: stiamo parlando di un'atleta che ha
ampiamente usufruito delle mirabolanti cure di Conconi e che ha
ampiamente fatto ricorso all'epo''. E' quanto afferma il
senatore Fiorello Cortiana, segretario della commissione Cultura
di palazzo Madama e padre della legge antidoping.
    ''Non si tratta di illazioni giornalistiche - ha continuato
il sen. Cortiana - ma di carte processuali: nell'indagine sul
doping, svolta dalla Procura della Repubblica di Arezzo prima e
dalla Procura di Ferrara poi verso Conconi, Manuela Di Centa e'
stata considerata dopata con epo sia dal perito della Procura
che dai super periti nominati dal giudice su richiesta della  
stessa difesa di Conconi. Tale procedimento terminò per
prescrizione, ma il giudice, accettando la prescrizione,
confermo' la validita' dell'impianto accusatorio''.
   ''In questo Paese - prosegue l'esponete del Sole che Ride -
c'e' stato chi ha riconosciuto l'errore del lassismo contro il
doping ed ha fattivamente fatto autocritica, come il
sottosegretario Pescante, che pure era stato coinvolto proprio
in quella inchiesta. E chi, invece, come Manuela Di Centa si e'
sempre guardata bene dal fare la benche' minima autocritica.
Proprio a Pescante ho indirizzato un'interrogazione perche' il
Governo intervenga celermente, stante il ruolo di controllo che
la legislazione conferisce al Governo. Ora il sottosegretario
Pescante deve eliminare ogni ambiguita'; siamo nell'imminenza
dei Giochi di Torino, e dobbiamo dare un messaggio chiaro: non
vogliamo nessuna medaglia dopata, ne' a Torino ne' mai''.



Galateo - Privacy - Cookie