Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  Rete Civica di Milano  •  Palazzo dello Sport  •  Message
 
  Wednesday 25 May 2005 09:44:03  
From:
Oliverio Gentile   Oliverio Gentile
 
Subject:

Addio al campo sportivo San Giovanni Crisostomo?

 
To:
Rete Cittadini Milano   Rete Cittadini Milano
Palazzo dello Sport   Palazzo dello Sport
 
http://www.bloggers.it/viveremilano/index.cfm?blogaction=permalink&id=12BD53B2-0590-73F7-35464E473DB35A46        
25/05/2005 09:24 Via Padova - Addio al campo sportivo San Giovanni Crisostomo?  
Canale: GENERALE, Autore: viveremilano  
        
Pubblichiamo una importante segnalazione che ci arriva da una cittadina residente in Viale Padova. Qui di seguito trovate l'articolo del Corriere al proposito e in fondo una lettera di Elisabetta a tutti noi di VivereMilano.
Via Padova: ultimatum della Guardia di Finanza, proprietaria dell'area. Ma il quartiere si ribella Campo occupato contro lo sfratto
Le hanno tentate tutte: riunioni in Prefettura, mozioni in consiglio comunale, proposte alternative. L'ultima appena la scorsa settimana. Tutto nel disperato tentativo di salvare il «loro» campo sportivo oratoriale di San Giovanni Crisostomo, l'unica area verde di via Padova, quella su cui da trent'anni in qua hanno giocato e giocano migliaia di ragazzi, e che la Guardia di Finanza vorrebbe invece cacciar via per lasciar posto a una caserma. Il risultato della loro fatica? Una nuova lettera, consegnata al parroco don Piero l'altro ieri. E con cui il colonnello Gianni De Gaudenz rinnova in toni perentori e definitivi la sua richiesta di sgombero: «Entro il primo giugno». Poi arriveranno le ruspe. Senonché parrocchiani e sportivi non ci stanno: occuperanno il campo con tornei, tende- scout e iniziative varie. «A oltranza», dicono. Il colonnello De Gaudenz, nella sua lettera, si lamenta delle «lungaggini» che hanno causato il rinvio dei lavori. Ricorda che è alle Fiamme Gialle, cioè al Demanio, che appartiene l'area in questione. Si rammarica che non siano state trovate soluzioni alternative. Ribadisce che c'è stata una gara d'appalto per l'assegnazione dei lavori e che a questo punto non si può tornare indietro causa penale. Quindi «diffida la società Polisportiva a rimuovere entro il 31 maggio 2005 i suoi impianti, che in caso contrario saranno rimossi dall'impresa. Cordiali saluti. Il colonnello sorvola sul fatto che gli stessi parrocchiani e persino il cardinale Tettamanzi si erano detti disponibili a pagare l'eventuale penale. E sorvola anche sull'alternativa, la scorsa settimana, avanzata dal consigliere della Margherita Andrea Fanzago: esiste un'area, dalla parte opposta della città, che il Comune potrebbe cedere alla Finanza per la sua caserma e ottenerne in cambio un terreno ove ampliare un parco pubblico già esistente. «Ma la lettera che ho inviato al sindaco - dice Fanzago - è rimasta senza risposta». Ora ne ha scritta un'altra. E finché questa non sarà almeno esaminata, dicono i parrocchiani di San Giovanni Crisostomo, l'occupazione del campo continuerà: 27 maggio piantagione di nuovi alberi, 29 maggio torneo, 1 giugno concerti e cine all'aperto, 5 giugno risottata e messa...

Carissimi di VivereMilano, qui in via Padova, nonostante tutto, siamo determinati alla resistenza pacifica a oltranza per sostenere la bella proposta/soluzione fin qui ignorata. Ne verremmo avvantaggiati tutti: lo Stato, il Comune, la Guarda di Finanza e anche noi cittadini, poichè si arricchierebbero in vivibilità in un colpo solo ben tre zone di Milano. Il Parco Sud, di una bella area verde ( attualmente proprietà GdF ma vincolata ambientale e quindi inutilizzabile sul piano edilizio), zona Barona, che in un'area ( proprietà comunale ) attualmente a sterpaglie potrebbe avvantaggiarsi di una urbanizzazione adeguata con la famosa caserma-palazzina della GdF ( qui non ci sono vincoli di sorta ) e noi di via Padova e Palmanova che potremmo continuare a preservare e a bene usare il verde per cui lottiamo da mesi. Solo tre pedine da riimettere al posto giusto, nel segno del buon governo Venerdì 27 maggio, dalle 11.30 in poi presentazione alla stampa di un coloratissimo book-progetto-interviste sul campo e foto ricordo insieme ad un pezzo di città che vogliamo ancora verde....per molti molti anni. alle 17.30 tutti invitati, bambini compresi, alla cerimonia solenne di piantumazione di un bell' albero. Seguiranno giorni e giorni di campi aperti, cinema sotto le stelle, notti in tenda....risottate....
Elisabetta Pellarin     



Galateo - Privacy - Cookie