Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  Rete Civica di Milano  •  Palazzo dello Sport  •  Message
 
  Wednesday 22 June 2005 21:37:19  
From:
Fiorello Cortiana   Fiorello Cortiana
 
Subject:

Doping 5 anni dopo

 
To:
Verdi Milano   Verdi Milano
 
Cc:
Palazzo dello Sport   Palazzo dello Sport
 

DOPING: BOOM TRA AMATORI IN 5 ANNI,VERDI PER MODIFICA LEGGE
CORTIANA: DA TUTELARE ANCHE CHI FA SPORT AMATORIALE
   (ANSA) - ROMA, 22 GIU - Ventitremilaseicento confezioni di
anabolizzanti sequestrate dai Nas nel 2000, oltre 988 mila nel
2004. Numeri indicativi per illustrare un fenomeno in crescita
esponenziale, quello del doping nello sport. Fenomeno che non
investe solo il mondo del professionismo, ma che si allarga a
macchia d'olio a quanti praticano l'attivita' sportiva a livello
amatoriale.
   Per questo, dai Verdi giunge un disegno di legge di modifica
alla cosiddetta 'legge antidoping', la 376 del 2000. ''Una legge
fondamentale - ha sottolineato il Senatore Fiorello Cortiana,
segretario della VII Commissione Cultura e Sport del Senato e
primo firmatario del ddl - che ha avuto il merito di trasformare
il doping da truffa sportiva in illecito penale e quindi reato,
Ma una normativa che va opportunamente integrata con lo
specifico riferimento al termine 'amatoriale', per tutelare la
salute non solo degli atleti professionisti, ma anche dei
dilettanti che praticano sport per pura passione e divertimento.
E obiettivo della modifica sara' anche quello di regolamentare,
oltre allo spaccio e all'utilizzo, anche la detenzione di
sostanze vietate''.
   Che il doping nel mondo del professionismo sia solo la punta
dell'iceberg e' convinto anche il comandante dei Nas, il
generale Emilio Borghini. ''Dal 2001 al 2005 i nostri interventi
si sono moltiplicati - ha detto Borghini - Merito
dell'introduzione della legge 376, che favorisce il lavoro delle
forze dell'ordine, ma segno anche di una preoccupante diffusione
del doping che investe sempre piu' il mondo delle palestre e
coinvolge nei traffici di sostanze dopanti professionisti del
settore farmaceutico''.
    In chiusura, il senatore Cortiana ha lanciato una frecciata
al Coni, per la nomina a vicepresidente di Manuela Di Centa,
coinvolta nell'inchiesta sul laboratorio di Ferrara del
professor Conconi. ''La recente nomina di Manuela Di Centa a
vicepresidente Coni non e' buon esempio - ha detto Cortiana -.
L'avrei accettata se avesse detto 'ero parte di un sistema
sbagliato', ma non l'ha fatto. Il contributo dell'atleta nella
lotta a questa piaga e' fondamentale''.  



Galateo - Privacy - Cookie