Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  Rete Civica di Milano  •  Rete Cittadini Milano - home  •  Alessandro Rizzo LD  •  Message
 
  Thursday 17 March 2005 14:39:00  
From:
Alessandro Rizzo   Alessandro Rizzo
 
Subject:

petizione "UNA RAI LIBERA - DI TUTTI -SENZA ALCUN PADRONE"

 
To:
Alessandro Rizzo LD   Alessandro Rizzo LD
 
AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
                                           AI PRESIDENTI DI CAMERA E SENATO
                                           AI GRUPPI PARLAMENTARI



Avvertiamo come imprescindibile esigenza democratica che la RAI sia un “SERVIZIO PUBBLICO” libero, autonomo e autorevole.
 
Gli attuali vertici, le ventilate ipotesi di privatizzazione, le censure, indicano invece tutt’altra concezione della più importante azienda di produzione culturale e di comunicazione del paese.  
 
Il “SERVIZIO PUBBLICO RADIOTELEVISIVO” deve impegnarsi per:
Un’informazione libera, plurale e critica;
Una rappresentazione sempre più aderente alla complessa realtà del paese, che tenda a far conoscere  e non ad omologare e che abbia come finalità la crescita culturale e civile dei cittadini.

Rivolgiamo questa petizione al Presidente della Repubblica che, da garante della Costituzione (art.3 e art.21), ha fatto ripetutamente sentire la sua voce a difesa del “servizio pubblico”; ai Presidenti di Camera e Senato e ai Gruppi Parlamentari, perché si adoperino per l’autonomia e l’autorevolezza della RAI, per renderla un effettivo “servizio” per i cittadini.

I firmatari della presente petizione, nell’attesa che il Parlamento provveda a stabilire norme per un servizio pubblico radiotelevisivo libero e autonomo, per favorire un equilibrato e plurale mercato dell’etere, chiedono:

LE IMMEDIATE DIMISSIONI DEL DECAPITATO CONSIGLIO D’AMMINISTRAZIONE E DEL DIRETTORE GENERALE.. Unico esempio di CDA in carica senza Presidente.
NO ALLA PRIVATIZZAZIONE. Il blocco di qualsiasi ipotesi d’alienazione del patrimonio RAI. Nessuna “privatizzazione”, poiché l’interesse di tutti i cittadini – finanziatori e fruitori del servizio – non può essere subordinato a quello di gruppi o potentati economici. Pieno utilizzo delle risorse interne: professionali, tecniche e strutturali.
BASTA CON LE CENSURE. La fine delle politiche discriminatorie. I cittadini non hanno bisogno di tutori o censori. Coloro che sono stati esclusi in base a pregiudizi politici devono poter tornare in RAI. Li hanno cacciati da casa nostra, come se fosse casa loro.


UNA” LIBERA RAI” – DI TUTTI – SENZA ALCUN PADRONE

UN SERVIZIO PER I CITTADINI E PER LA LORO  CULTURA


COMITATO PROMOTORE: ARCI Pessina “La Ginestra”, Le Girandole, Aprile, Articolo 21 Lombardia, Avvocati e Democrazia, Communitas 2002, ComunicheRAI, Il Gabbiano, Girotondi per Cernusco, Girotondi di Varese, Girotondi per la democrazia Milano, Megachip Lombardia, Miracolo a Milano, Opposizione Civile, OTM Osservatorio Trasporto Pubblico, l’Osservatorio per la difesa della Giustizia e dei Diritti, Il Parlamentino, Partecipiamo, Polis Onlus, RSU Rai Milano, SAI Sindacato Attori Italiani Milano, Teatro Officina……………. .
SOSTENITORI: Franca Rame, Dario Fo, Vincenzo Consolo, Nando dalla Chiesa,  Gianni D’Elia, Corrado Stajano, Marco Travaglio, Stefania Ariosto, Gianni Barbacetto, Maurizio Baruffi, Massimo De Vita, Antonio Di Pietro, Jole Garuti, Peter Gomez,  Mimmo Lombezzi, Pierfrancesco Majorino, Gianfranco Pagliarulo, Ottavia Piccolo, Basilio Rizzo, Augusto Rocchi, Federico Sinicato, ARCI Provinciale Milano…………..


Galateo - Privacy - Cookie