Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  Rete Civica di Milano  •  Rete Cittadini Milano - home  •  Milano Muri Puliti  •  Message
 
  Tuesday 25 August 2009 16:03:18  
From:
Oliverio Gentile   Oliverio Gentile
 
Subject:

Due tedeschi imbrattano treni a Cadorna - De Corato: «Stop al turismo dei writer»

 
To:
Milano Muri Puliti   Milano Muri Puliti
 
http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/09_agosto_25/writers_cadorna-1601700282394.shtml

i ragazzi sono stati bloccati in via Machiavelli dopo un inseguimento di 15 minuti
Due tedeschi imbrattano treni a Cadorna
De Corato: «Stop al turismo dei writer»

Arrestato per resistenza un 22enne italiano che si è opposto ai carabinieri. Rischiano fino a 6 mesi di carcere

MILANO - Erano arrivati dalla Germania confidando nel «lassismo» delle leggi italiane e si erano messi al lavoro con le bombolette spray sui vagoni fermi nella stazione Cadorna di Milano. Una residente però ha chiamato i carabinieri, che li hanno inseguiti e fermati: ora, con le nuove norme in vigore dall'8 agosto, rischiano fino a 6 mesi di carcere e fino a 10 mila euro di multa. I writer sono due studenti tedeschi di 18 e 19 anni e un italiano di 22: quest'ultimo, recidivo, è stato fermato per resistenza a pubblico ufficiale. E per tutti e tre è scattata la denuncia per danneggiamento aggravato. L'episodio è avvenuto alle 3 del mattino di martedì in via Mario Pagano. Dopo la telefonata ricevuta dalla centrale operativa è arrivata sul posto una «gazzella». I tre sono scappati lungo i binari inseguiti dai militari per circa 15 minuti, fino a quando non si sono rifugiati in un palazzo in via Machiavelli. Il 22enne ha tentato di fermare i militari chiudendo loro contro il portone e per questo è stato poi accusato di resistenza. I carabinieri nei loro zaini hanno trovato bombolette spray e macchine fotografiche con cui avevano immortalato le loro «opere d'arte».

DE CORATO: «CARCERE FINO A 6 MESI» - «Questo turismo dall'estero alla rovescia di giovani che vengono in Italia solo per danneggiare e sporcare Milano deve finire», è il commento del vicesindaco Riccardo De Corato, che sottolinea: «Hanno calcolato male gli effetti della loro bravata, perché in virtù delle nuove disposizioni in materia di sicurezza entrate in vigore lo scorso 8 agosto sono i primi writer a rischiare la reclusione fino a 6 mesi, in quanto il deturpamento è avvenuto su mezzi di trasporto pubblici. E saranno giudicati dal Tribunale, senza sconti e conciliazioni, come è avvenuto in passato quando questo reato era di competenza dei giudici di pace». Il reato di «imbrattamento», infatti, una fattispecie del danneggiamento, è stato recentemente inasprito dalle nuove norme del Ddl sicurezza e prevede un procedimento per direttissima, e non davanti al Giudice di pace, con una pena fino a 6 mesi e fino a 10 mila euro di multa.

I PRECEDENTI - «Solo venti giorni fa - spiega De Corato - erano stati presi di mira i depositi dell'Atm di Rogoredo, anche in quel caso da due writer tedeschi. Ma in precedenza c'erano stati altri casi di questo incivile fenomeno del graffitismo internazionale: 4 writer spagnoli sorpresi nelle gallerie della linea 3, un tranviere aggredito in via Anassagora. Ora constatiamo che anche i convogli delle ferrovie Nord sono considerati ideali 'location' per questi vergognosi assalti notturni». «Il Comune di Milano - sottolinea De Corato - continuerà da parte sua la battaglia nei tribunali, dove è parte civile in ben 7 processi. E grazie al Nucleo tutela decoro urbano continuerà a sanzionare i writer (74 multe da 450 euro nei primi sette mesi dell'anno) e a segnalarli (51 le denunce) all'autorità giudiziaria».


25 agosto 2009


Galateo - Privacy - Cookie