Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  Rete Civica di Milano  •  Rete Cittadini Milano - home  •  Storia e Tradizioni  •  archivio  •  Message
 
  Wednesday 16 April 2003 09:53:23  
From:
Roberto Bressani   Roberto Bressani
 
Subject:

Il mistero di Sant'Erlembardo

 
To:
Storia e Tradizioni   Storia e Tradizioni
 
Attachments:
GuidaBusetti2b.jpg  GuidaBusetti2b.jpg 36K
 
Il mistero di S. Erlembardo: una frase che potrebbe andar bene per un romanzo storico di epoca medievale, tipo “Il nome della rosa”; ed in effetti S. Erlembardo è un cavaliere, poi monaco, vissuto fra il 1076 ed il 1095, cui il Comune intitolò molti anni fa una via che parte dal viale Monza, lato sinistro.
Ma il mistero di S. Erlembardo non sta nella sua vita, bensì nel fatto che, col tempo, gli abbiano cambiato nome: in un gran numero di documenti pubblici è infatti diventato “S. Elembardo”, perdendo una r.
Se cercate sull’elenco telefonico della Telecom un qualunque utente domiciliato in quella via, trovate che l’indirizzo è “via S. Elembardo”.   
Cercate l’indirizzo sul sito delle PagineGialle: la via è ancora “S. Elembardo”.
Per essere più sicuri vi rivolgete al sito dell’ATM, andate su “GiroMilano”, cercate la via “S. Erlembardo” e la risposta è “indirizzo inesistente”; togliete le famosa “r” ed ecco che compare la mappa con “via S. Elembardo”.
Che cosa vi risponde “Libero Mappe” se cercate sul sito ? Vi crea sì la mappa, ma la via è diventata “S. Erlembaldo”, una ventata di giovanile freschezza su quel nome così stantio che non può che mettervi di buon umore.
Yahoo Mappe, dal canto suo, non trova né Erlembardo né Elembardo; quindi il problema non si pone, con o senza r.
Ricordo che, da studente delle superiori, ero andato a visitare una scuola elementare che c'era e c'è tuttora in via S. Erlembardo:   Ebbene, se cercate la scuola (la Francesco Crispi) sul sito delle Pagine Gialle la trovate ovviamente in via "S. Elembardo" .
Il bello deve però ancora venire.   In via S. Erlembardo c’è da anni il Teatro Officina, un’istituzione molto famosa a Milano.   Se andate sul sito (www.teatroofficina.it), nella pagina della stagione teatrale 2002-2003 trovate l’elenco degli spettacoli, fra cui “Quer pasticciaccio brutto de via S. Erlembardo”.  Scritto bene quindi, e vorrei vedere, dato che si parla della loro via.   Tuttavia se cliccate sul titolo dello spettacolo vi si apre un’altra pagina in cui, sia nel titolo che nell’indirizzo, S. Erlembardo è ritornato per magia “S. Elembardo” !
E, per concludere, provate a cercare la via su una qualunque mappa stradale di Milano di questi ultimi anni, poi mi sapete dire.

Un caso di follia toponomastica collettiva ?  Di difficoltà di pronuncia ?  O semplicemente di pressapochismo e di ignoranza (nel senso di "ignorare" il modo corretto in cui si scrive un nome proprio) ?

Ad ogni buon conto - e per referenza - allego l’immagine di una pagina di una Guida di Milano del 1959, da cui risulta senza ombra di dubbio l’intenzione del Comune di dedicare la via a S. Erlembardo, non Elembardo o Erlembaldo.

RB



Galateo - Privacy - Cookie