Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  Rete Civica di Milano  •  le Associazioni  •  ANED  •  Archivio Aned 95-00  •  Message
 
  Friday 17 April 1998 15:34:18  
From:
Dario Venegoni   Dario Venegoni
 
Subject:

libri. Una carta in pił

 
To:
ANED   ANED
 
Cc:
Ebraismo   Ebraismo
 
"Una carta in più", di Cesare Rimini

Una nuova identità
per sfuggire
alla persecuzione


Cesare Rimini, avvocato famoso, esperto di diritto di famiglia, ha affidato a un libriccino senza pretese i suoi ricordi di ragazzino ebreo minacciato con tutta la famiglia dalle leggi razziali. Un testo lieve e insieme duro: le leggi razziali di Mussolini non erano un gioco, e non riescono a sembrarlo, neppure se viste con gli occhi allegri e avventurosi di un ragazzino al quale lo sfollamento sotto mentite spoglie di tutta la famiglia regalano una parentesi di insperata libertà e avventura in piena guerra.
I Rimini, grazie al gesto solidale di un impiegato comunale fascista, riescono a mettere le mani su un pacchetto di carte di identità in bianco. Magistrale la scena della sera in cui, chiuse le imposte, il contabile della ditta di famiglia, quello che aveva la calligrafia migliore, compila i nuovi documenti per tutti. Così i Rimini divennero Ruini, i Finzi Franzi. "La zia Cantoni divenne Carloni e lui, Vivanti, con un moto d'orgoglio si trasformò in Vivaldi".
Quindi via da Mantova, sfollati in un paesino dell'appennino marchigiano, dove un bel giorno passerà il fronte a sancire la fine dell'incubo.
In mezzo una piccola galleria di personaggi, legati a episodi minuti che raccontano la vita- non vita di una famiglia che non può nemmeno utilizzare il proprio nome.
In coda al libro, a mo' di appendice, alcune pagine di un libro di Cinzia Villani, che descrivono gli ultimi giorni e la terribile fine ad Auschwitz di due zii - Renzo e Lucia Carpi - e dei cugini Alberto, Germana e Olimpia Carpi, quasi a ricordare che quello tratteggiato con mano lieve da Cesare Rimini non era un gioco, ma una pagina drammatica di storia italiana.

Una carta in più
di Cesare Rimini
Mondadori, 1997, pagg. 118, lire 18.000.


Galateo - Privacy - Cookie