Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  Rete Civica di Milano  •  le Associazioni  •  ANPI  •  Message
 
  Tuesday 14 February 2006 14:07:33  
From:
Alessandro Rizzo   Alessandro Rizzo
 
Subject:

LA FORZA DELLA MEMORIA. I RAGAZZI EBREI DI "VILLA EMMA" A NONANTOLA

 
To:
ANPI   ANPI
anpi-LD   anpi-LD
 
Desideriamo invitarVi all'incontro: LA FORZA DELLA MEMORIA. I RAGAZZI EBREI DI "VILLA EMMA" A NONANTOLA, presentazione del libro "Il racconto di Nonantola - Memoria storica e creatività sociale in una comunità del Modenese" di Sergio De La Pierre, con la partecipazione dell'autore, organizzato dall'Associazione La Conta e dall' ARCI Martiri di Turro, che ci sarà, con ingresso libero e gratuito, giovedì 23 febbraio 2006 alle ore 21,00 al Circolo ARCI Martiri di Turro - Via Rovetta, 14 a Milano, come meglio indicato nella copia del volantino che riportiamo di seguito.
All'incontro saranno presenti, oltre all'autore del libro, Ombretta Piccinini, diretrice dell'Archivio storico comunale di Nonantola, Francesco Guerra, Assessore alla Cultura del Comune di Nonantola e Geppo Bertoni, testimone delle vicenda dei ragazzi ebrei di "Villa Emma" nonchè altri ospiti che ci racconteranno l'esperienza di Resistenza Civile della vicenda di "Villa Emma" e ci parleranno dell'esperienza di partecipazione democratica della Comunità di Nonantola (MO).
I ragazzi ebrei di Villa Emma a Nonantola. Nel 1942, la Delasem, organizzazione assistenziale degli ebrei italiani, affittò Villa Emma per ospitarvi ed assistervi, tra il luglio 1942 e il settembre 1943, due gruppi ragazzi ebrei profughi, provenienti dalla Jugoslavia, di età compresa tra i sei e i vent'anni.
Nonostante le limitazioni imposte dalla Questura di Modena, che rendevano difficile i contatti con la popolazione locale, i ragazzi partecipavano alle attività della cittadina e nacquero anche alcune amicizie. All'indomani dell'otto settembre per sottrarre i ragazzi ai rastrellamenti dei Tedeschi in arrivo, i cittadini di Nonantola si adoperarono prima a nascondere e poi a far fuggire in Svizzera i giovani ebrei perseguitati, salvandoli tutti. Due volontari si distinsero in modo speciale: Giuseppe Moreali, medico condotto e il giovane parroco Don Arrigo Beccari.
Il libro "Il racconto di Nonantola - Memoria storica e creatività sociale in una comunità del Modenese" è un viaggio di ricerca in una cittadina del modenese dove l'autore racconta e fa raccontare, in 80 interviste, l'esperienza eccezionale di oltre 6.500 cittadini, su 13.000 iscritti in qualche associazione di volontariato, di immigrati per la prima volta in un Consiglio comunale italiano, di scuole gemmellate con il Senegal e la Basilicata, della prima ludoteca d'Italia, di sindaci che fanno partecipare i cittadini ad una miriade di progetti, di anziani che costruiscono gratuitamente un "campo scuola per l'educazione stradale" dei bambini e, sullo sfondo, di un'Abbazia benedettina che ha dato origine, mille anni fa, alla "Partecipanza agraria" - forma originalissima ed attuale di gestione della terra. Questo libro, lungi dal voler presentare un esempio unico e irripetibile di democrazia comunitaria, può essere utile ai tanti che oggi, sentono il bisogno di partecipare alla costruzione di forme nuove di protagonismo sociale, fondate sullo stesso bisogno di progettualità che traspare nei mille esempi del testo, a cominciare anche dal "racconto di se stessi", come momento di formazione di una memoria "locale" condivisa e anche di esplecitazione della ricca trama di socialità esistente nelle più diverse situazioni "comunitarie".
Sergio De La Pierre, insegnante di scuola media superiore, è stato negli ultimi anni professore a contratto di Sociologia generale (Facoltà di Archittettura del Politecnico
di Milano) e Sociologia urbana (Facoltà di Architettura di Firenze). E' studioso di "minoranze linguistiche" in Europa ed in Italia, delle problematiche politico-culturali della nuova immigrazione nonchè delle forme di nuova progettualità sociale connesse con l'era della globalizzazione.
Vi siamo grati se vorrete dare diffusione elettronica all'iniziativa di cui sopra e/o diffondere la stessa tra le persone che ne possono essere interessate. Vi ringraziamo in anticipo.
Ciao,
Associazione "La Conta"
ARCI Ass.ne LA CONTA-ONLUS
Martiri di Turro Storie e culture delle genti del mondo
VI INVITANO ALL’INCONTRO
LA FORZA DELLA MEMORIA. I RAGAZZI EBREI DI “VILLA EMMA” A NONANTOLA
PRESENTAZIONE DEL LIBRO
IL RACCONTO DI NONANTOLA - Edizioni Unicopli
Memoria storica e creatività sociale di una comunità del modenese
di SERGIO DE LA PIERRE
con la partecipazione di:
FRANCESCO GUERRA Assessore alla Cultura - Comune di Nonantola
GEPPE BERTONI Testimone della vicenda dei ragazzi di Villa Emma
OMBRETTA PICCININI- Direttrice Archivio Storico di Nonantola
SERGIO DE LA PIERRE - scrittore, ricercatore
Nel 1943 un centinaio di ragazzi ebrei vengono salvati grazie all’impegno di don Arrigo Beccari e di Giuseppe Moreali, e all’aiuto dell’intera popolazione. Un caso quasi unico di “Resistenza civile” nell’Italia occupata dai nazisti. Ancora oggi la comunità di Nonantola, antica sede di un’abbazia che ha fondato mille anni fa la “Partecipanza agraria” come struttura originalissima, tuttora esistente, di gestione delle terre, dimostra un livello di presenza e partecipazione dei cittadini alla gestione della cosa pubblica tra i più alti del nostro Paese.
Giovedì 23 febbraio 2006 – ore 21,00
c/o ARCI Martiri di Turro Via Rovetta, 14 Milano
INGRESSO LIBERO E GRATUITO
In
Info: Ass.ne “La Conta” ONLUS – Via Bagutta,12– Milano http://laconta.interfree.it e mail:laconta@interfree.it
e Circolo ARCI Martiri di Turro -Via Rovetta, 14 – Milano tel. 02 2610933 - www.martiriditurro.com-e mail: martiriditurro@tin.it


Galateo - Privacy - Cookie