Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  Rete Civica di Milano  •  le Associazioni  •  ANPI  •  anpi-News  •  Message
 
  Friday 14 July 2006 02:01:56  
From:
Alessandro Rizzo   Alessandro Rizzo
 
Subject:

APPUNTAMENTI

 
To:
anpi-News   anpi-News
anpi-LD   anpi-LD
 
APPUNTAMENTI

Roma, Il 19 luglio ore 19.30. Presso la Festa dell'Unità di Roma, allo Stadio Flaminio, presentazione del volume, edito dall'ANPPIA (Associazione Nazionale Perseguitati Politici Italiani Antifascisti) 1946-2006. Sessant'anni fa l'Assemblea Costituente. Interverranno il prof. Bagnoli, direttore dell'istituto storico della Resistenza toscana e il Presidente nazionale dell'ANPPIA Giulio Spallone.

Milano, 14 luglio 2006. Per iniziativa del sindacato unitario dei giornalisti FNSI incontro presso il Circolo della stampa di Milano, nel trigesimo della scomparsa di Paolo Murialdi.
Paolo Murialdi
Nato a Genova l’8 settembre 1919, deceduto a Milano il 12 giugno 2006, giornalista, scrittore, storico del giornalismo.
Si era laureato in giurisprudenza, ma non ha mai fatto l’avvocato. Già negli anni dell’Università, infatti, aveva cominciato a collaborare con i giornali sino a che, nel 1939, non era stato assunto come praticante a Il Secolo XIX . In un suo libro di memorie (La traversata. Estate 1943- Primavera 1945, edito da Il Mulino), Murialdi ha raccontato la sua esperienza nella Resistenza. Ve lo aveva coinvolto Italo Pietra (che fu ispettore delle “Garibaldi” nell’Oltrepò pavese e poi comandante di zona delle Divisioni garibaldine “
Aliotta” e “Gramsci”, della Divisione “Matteotti” Valle Versa e della Divisione GL “Massenzio-Masia”), suo amico durante le prime esperienze giornalistiche genovesi e, poi, anni dopo la Liberazione, al Giorno, dove Murialdi era passato dal Corriere della sera.
Nell’Oltrepò Murialdi fu incaricato, per i lunghi mesi dell’occupazione, di mediare tra le varie formazioni partigiane, di tenere i collegamenti tra queste e di queste con gli Alleati. Fu lui a convincere i militari cecoslovacchi, che combattevano con i tedeschi, a passare, armi e bagagli, con i patrioti italiani.
Nella successiva attività professionale, a Murialdi è riconosciuto il merito di essere stato (quando, dal 1974 al 1981, fu presidente del Sindacato unitario dei giornalisti), tra i principali artefici di quella “Legge di riforma dell’editoria”, che ha contribuito al risanamento del settore, al rinnovo tecnologico, alla difesa dell’occupazione e, soprattutto, a porre limiti alla concentrazione delle testate e a sviluppare il pluralismo dell’informazione.
Tesoriere, dal 1986 al 1990, della Federazione internazionale dei giornalisti, Murialdi è stato anche, dal luglio 1993 al luglio 1994, consigliere di amministrazione della RAI. La parte più rilevante della sua attività intellettuale comprende, oltre all’insegnamento universitario, la pubblicazione, nel 1974 presso Laterza, della Storia del Giornalismo. Nel 1976 ha fondato la rivista Problemi dell’Informazione. Tra i suoi lavori più importanti, oltre alle voci Giornali e Giornalismo sull’Enciclopedia Italiana, il volume Come si legge un giornale, edito nel 1975 da Laterza.
Quando questo maestro di giornalismo è mancato, dopo lunga malattia, all’età di 87 anni, ha voluto che la sua scomparsa fosse annunciata a funerali avvenuti.


Dal 5 agosto all'8 ottobre 2006, presso il Museo della Satira e della Caricatura di Forte dei Marmi (Forte di Leopoldo I - Piazza Marconi, 1) mostra "Il veleno della storia", disegni e caricature di Giuseppe Scalarini (1873-1948).
Orario di apertura: tutte le sere, dalle 17 alle 20 e dalle 21alle 24.

Dal 1° al 16 luglio a Dalmine (BG) ciclo di iniziative in ricordo dei bombardamenti che colpirono la città durante l'ultima guerra. Un gruppo di donne ha ricamato all'uncinetto figure di bombe d'aereo in grandezza naturale. Visite guidate ai bunker antiaerei. Maggiori informazioni sul sito dell'iniziativa.


Galateo - Privacy - Cookie