Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  Rete Civica di Milano  •  le Associazioni  •  ANPI  •  anpi-News  •  Message
 
  Friday 20 April 2007 16:05:39  
From:
Alessandro Rizzo   Alessandro Rizzo
 
Subject:

COMUNICATO STAMPA

 
To:
anpi-News   anpi-News
 
COMUNICATO STAMPA

Sabato 21 aprile dalle ore 16.00 gli/le antifscisti/e di Ciampino e dei
Castelli Romani promuovono un'assemblea pubblica all'interno di Parco
Aldo Moro (Ciampino – ingresso largo Dublino) in risposta
all'aggressione a colpi di spranga subita la scorsa settimana da un nostro compagno
in pieno giorno mentre si trovava alla fermata del 551 in via di Morena.

L'assemblea pubblica ha lo scopo di interagire con le molte persone che
vedono questi episodi come semplici atti criminali o, al più, li
riconducono a uno scontro tra opposti estremismi.

L'opinione pubblica non è a conoscenza, purtroppo, delle centinaia di
aggressioni di matrice fascista che in questi ultimi anni si sono
verificate a macchia di leopardo in tutta Italia ma, soprattutto, nelle
grandi aree metropolitane dove la strisciante sottocultura fatta della
sopraffazione da parte di molti giovani sugli elementi più deboli e
ricattabili della società sta prendendo piede.

Dai mainstream nazionali passano in contiuazione messaggi omofobici,
razzisti, sessisti, discriminatori e una memoria storica rivista ad uso
e consumo delle classi dominanti;
questi messaggi vengono sempre sempre più spesso ripresi e ricondotti
ad una logica individualista che si concretizza nell'attaccare sul
territorio i soggetti considerati in qualche modo “diversi” e chi si oppone
a questo modello di società.

Ad un mese dall'apertura del nuovo covo di Fiamma Tricolore a Frascati
(a cui nessuno si è praticamente opposto pur sapendo quale tipo di idee
portano avanti, come le portano avanti e la loro vicenda storica in
questo paese) uno dei suoi giovani militanti ha deciso in maniera voluta
e premeditata di colpire a sprangate un nostro compagno.

Vogliamo comunicare a tutti la nostra rabbia per quanto avvenuto e la
nostra voglia di continuare a lottare nei posti di lavoro contro lo
sfruttamento, nelle scuole/università contro la selezione ed i meccanismi
di privatizzazione delle stesse, nel territorio in cui viviamo per
aprire spazi sociali, contro la cementificazione selvaggia, l'inquinamento
ed il diffondersi dello spaccio di cocaina ad ogni livello.
In questo sta la nostra risposta. Ed è per questo che i fascisti
colpiscono ancora.

Il nostro appello è rivolto a tutti/e affinché l'indifferenza e
l'accettazione della teoria degli opposti estremismi vengano una volta per
tutte cancellate.
Il cosiddetto “quieto vivere” rende complici e favorisce il diffondersi
di ogni forma di intolleranza e di fascismo.

A lavoro se alzi la testa sei considerato un lavativo.
A scuola se non mostri gli attributi non fai parte del branco.
All'università se ti batti contro i continui aumenti delle tasse sei
considerato un perditempo.
Se hai un diverso colore di pelle, devi dimostrare sempre qualcosa in
più e può non bastare.
Se vivi la tua sessualità in maniera libera o se hai un'idea di
convivenza al di fuori del matrimonio per alcuni teologi sei da curare in
quanto “deviato”.
Se lotti contro l'inquinamento dell'aeroporto sei un illuso.

Questo sistema che tenta di dividere le persone in ogni ambito della
loro vita e che viene imposto e si autoperpetua troverà sempre la nostra
opposizione.

Sabato parteciperà anche l'Assemblea Permanente “No-Fly” di cui il
nostro compagno aggredito è un attivista, a testimonianza del fatto che la
solidarietà si crea anche dalla lotta su obiettivi comuni.

Antifascisti/e di Ciampino e dei Castelli Romani



Galateo - Privacy - Cookie