Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  Rete Civica di Milano  •  le Associazioni  •  Arcieri di Artemide  •  Message
 
  Monday 22 September 2008 00:33:07  
From:
Elena Urgnani   Elena Urgnani
 
Subject:

prosegue la guerra contro di noi da parte del Comune di Basiglio

 
To:
Arcieri di Artemide   Arcieri di Artemide
 
Dal 7 gennaio di quest'anno è in vigore un'ordinanza del Sindaco di Basiglio che ha vietato il tiro con l'arco nel nostro campo, questo ufficialmente per motivi di sicurezza, in seguito all'esposto di un cittadino di Basiglio di cui non ci è dato sapere il nome per il suo diritto alla "privacy". Questo cittadino ha messo in dubbio la sicurezza del nostro campo, e ha affermato (falsamente) che non eravamo in possesso delle necessarie autorizzazioni. Vi sono stati poi due sopralluoghi di un vigile del Comune di Basiglio, il quale è venuto da solo a fare tali sopralluoghi e senza avvisarci, costui  "non ha visto" il terrapieno, e ha affermato nel suo rapporto che il campo non è in sicurezza, ma soprattutto ha "denunciato" che il campo esiste. Grande scoperta, visto che la sua esistenza era stata notificata al sindaco già dal 2004, ed era pubblica, addirittura pubblicizzata tramite il sito della Provincia.
A questo punto il Sindaco ha emanato l'ordinanza. Formalmente mi ha invitato a presentare le mie controdeduzioni, ma l'ordinanza era già pronta e di ciò che avevo scritto non ha tenuto alcun conto.

In seguito alle mie rimostranze e ad un altro sopralluogo effettuato con l'ufficio tecnico si è appurato che il terrapieno esiste e che i tiri sono in sicurezza secondo la normativa tecnico sportiva della FIARC. La compagnia si è impegnata comunque a delimitare meglio e a segnalare l'area.
Oggi (per la precisione da giugno 2008) vi sono cartelli di pericolo all'incirca ogni 50 mt lungo il perimetro del campo, ma il sindaco non ha ritirato l'ordinanza, senza nemmeno motivare la sua decisione. Noi la nostra parte l'abbiamo fatta, il sindaco non ci ha neppure degnati di una risposta, e la nostra istanza data ormai da giugno.

Ad un certo punto ci è apparso chiaro che la sicurezza era soltanto un pretesto per impedirci di usufruire del campo e contrastare la nostra libertà di associazione sportiva.
I motivi non ci sono del tutto chiari e comunque mi sembra inutile qui riassumere le ipotesi, che appunto sono soltanto ipotesi.

Quello che è certo è che ormai siamo costretti a rivolgerci al TAR per ottenere l'annullamento di questa ordinanza, che di fatto ci ha bloccato per un anno sociale e che non possiamo permetterci di ignorare, probabilmente ci bloccherà per altri tre anni, visti i tempi del TAR. Spero solo che il Comune di Basiglio sia infine condannato a rimborsare i danni morali e materiali che ci ha ingiustamente causato. Ora stiamo provvisoriamente attrezzando un'area non lontana, ma in un altro comune, per proseguire la vita e l'attività della Compagnia, nel rispetto delle norme della Federazione Sportiva FIARC.

Chiaramente questa è un'iniziativa tutta del Sindaco e del Comune di Basiglio, lo prova anche il fatto che l'azienda agricola ha ottenuto un Punto Parco dal Parco Sud, che segnala la presenza del Bosco di Artemide e della Compagnia Arcieri del Bosco di Artemide, come risorse per il territorio.

Elena Urgnani






Galateo - Privacy - Cookie