Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  Rete Civica di Milano  •  le Associazioni  •  Lega Diritti dei Popoli  •  Message
 
  Thursday 22 April 1999 14:51:51  
From:
Gianluca Di Lauro   Gianluca Di Lauro
 
Subject:

Presentazione

 
To:
Lega Diritti dei Popoli   Lega Diritti dei Popoli
 

Questa conferenza dà il benvenuto a tutti coloro i quali desiderano conoscere, approfondire e contribuire allo sviluppo di una cultura dei diritti umani.

LEGA INTERNAZIONALE PER I DIRITTI E LA LIBERAZIONE DEI POPOLI

L’origine
La Lega internazionale per i diritti e la liberazione dei popoli è una organizzazione per i diritti umani e dei popoli, riconosciuta dalle Nazioni Unite e dall’Unesco.
Si è costituita nel 1976 a seguito della conferenza che ha riunito ad Algeri rappresentanti dei movimenti di liberazione nazionale e della solidarietà internazionale che ha approvato la Dichiarazione  universale dei diritti dei popoli (4 luglio 1976).

Gli scopi
La Lega internazionale ha come obiettivo l’affermazione dei diritti umani e dei  popoli, al fine di contribuire ad una comunità internazionale fondata sulla pace, la democrazia, la giustizia, la tolleranza e la solidarietà.
Non si ispira a nessun ordinamento politico ed economico precostituito, poiché ciascun popolo ha il diritto di scegliersi tale ordinamento in piena libertà (diritto all’autodeterminazione), nel rispetto dei diritti fondamentali della persona umana e dei popoli.

La specificità
La Lega internazionale promuove in primo luogo i diritti dei popoli. Considera tuttavia la difesa dei diritti individuali un momento necessario per la salvaguardia dei diritti dei popoli. Tra questi due ordini di diritti non vi è contraddizione ma continuità.
Fonda la propria opera sulla convinzione del ruolo rivoluzionario del diritto che si impone attraverso i grandi movimenti storici di emancipazione, il lavoro di analisi e l’attività associativa per la sua difesa e applicazione.
Sostiene la solidarietà materiale, pur affidandola ad altre organizzazioni che l’assolvono con strumenti più adeguati. Partecipa alla sua migliore realizzazione in uno spirito di solidarietà tra i popoli. Non si limita a denunciare le violazioni dei diritti fondamentali, ma ne ricerca le cause.
Si ispira al principio fondamentale che tutti i popoli hanno uguali diritti. Respinge dunque la solidarietà selettiva condotta sulla base di ideologie e preferenze politiche .
E’ indipendente dai governi che considera tuttavia, quando possibile, degli interlocutori.
Conduce le proprie campagne su sollecitazione delle organizzazioni rappresentative dei popoli i cui diritti sono stati violati.

Le attività
Le Lega internazionale compie missioni per indagare sulla violazione dei diritti fondamentali. Denuncia tali violazioni presso l’opinione pubblica e le organizzazioni internazionali, e in modo particolare la Commissione dei diritti  dell’uomo (Nazioni Unite).
Interviene presso i governi e le istituzioni pubbliche.
Promuove l’adozione di nuove norme internazionali e nazionali per il rispetto dei principi fondamentali.
Favorisce la conoscenza tra i popoli attraverso l’informazione e le attività culturali.
Opera sul piano dell’educazione ai diritti fondamentali, alla pace, allo sviluppo sostenibile. Svolge attività di ricerca e di studio. Pubblica rapporti, testi e materiali di informazione.
Nella sua azione  ricerca  la convergenza del maggior ventaglio possibile di forze. La solidarietà con i popoli esige in primo luogo uno spirito di collaborazione tra le associazioni che si battono per i loro diritti.

Il finanziamento
Le risorse finanziarie provengono dal contributo degli iscritti, dei sostenitori, degli enti pubblici e privati.
Tali contributi ottenuti in piena trasparenza sono l’unica garanzia per la sua indipendenza ed autonomia.
L’attività di solidarietà è svolta con il lavoro volontario di soci e simpatizzanti.

L’organizzazione
La Lega Internazionale è costituita in sedi nazionali, in gruppi e attraverso una rete di rapporti con i singoli e le associazioni.
Il presidente della lega internazionale è Adolfo Perez Esquivel (argentino), premio Nobel per la pace.

L’adesione
Tutti coloro che condividono i principi della Dichiarazione universale dei diritti dei popoli e si impegnano al rispetto dello Statuto, possono iscriversi alla Lega internazionale.

Dalla Dichiarazione universale dei diritti dei popoli

Art. 1  Ogni popolo ha diritto all’esistenza
Art. 2  Ogni popolo ha il diritto imprescindibile e inalienabile all’autodeterminazione. Esso decide il proprio statuto politico in piena libertà e senza alcuna ingerenza esterna.
Art. 6  Ogni popolo ha il diritto di liberarsi da qualsiasi dominazione coloniale o straniera diretta o indiretta e da qualsiasi regime razzista.
Art. 7  Ogni popolo ha diritto a un governo democratico che rappresenti l’insieme dei cittadini, senza distinzione di razza, di sesso, di credenza o di colore e capace di assicurare il rispetto effettivo dei diritti dell'uomo e della libertà fondamentale per tutti.
Art. 8  Ogni popolo ha il diritto esclusivo sulle proprie ricchezze e risorse naturali. Esso ha il diritto di rientrarne in possesso se ne è stato spogliato e di recuperare gli indennizzi pagati ingiustamente.
Art. 13  Ogni popolo ha il diritto di parlare la propria lingua, di preservare e sviluppare la propria cultura, contribuendo così all’arricchimento della cultura dell’umanità.
Art. 16  Ogni popolo ha diritto alla conservazione, alla protezione e al miglioramento del proprio ambiente.


LIDLIP - Lega Italiana per i Diritti e la Liberazione dei Popoli
Via Bagutta 12
20121 Milano
Tel/fax 02/780811
http://www.derechos.org/lidlip




Galateo - Privacy - Cookie