Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  Rete Civica di Milano  •  le Associazioni  •  Message
 
  Friday 6 June 2008 10:32:56  
From:
Salvatore Clemente   Salvatore Clemente
 
Subject:

Manifestazione davanti al Tribunale per i minorenni di Milano

 
To:
le Associazioni   le Associazioni
 
Paderno Dugnano, 05/06/2008 - COMUNICATO STAMPA
logo_rid2.jpg Sede legale
Via Salvo d'Acquisto, 12 - 20037 Paderno Dugnano (MI)
Codice fiscale 94024530134
Sede Operativa/Amministrativa
Viale Carlo Cornaggia, 2 - 23807 Merate (Lecco)
Tel / Fax 039.92.75.330


Separazioni coniugali e affidi dei Minori: un business di ben oltre 1,2mdi di euro ogni anno

Dal 13 giugno, a Cologno Monzese una seconda Basiglio.
Una bambina di 10 anni entra in comunità.
IL PADRE IDONEO ALL'AFFIDAMENTO PROTESTA

 


Paolo è un consulente informatico di 44 anni, con la faccia pulita: la classica brava persona che non ha mai avuto problemi con la Giustizia. Ma adesso è costretto a subire un meccanismo assurdo che la Giustizia stessa ha creato. La sua bambina di 10 anni il 13 giugno andrà in una Comunità per minori. Lo ha deciso, a dicembre 2007, il Tribunale per i Minorenni di Milano su richiesta dei Servizi sociali di Cologno Monzese, città dove abitano la sua ex moglie e la figlia stessa. Lo ha deciso perché la piccola non può stare più con la madre, e pur di non lasciarla con il padre e i nonni paterni, nonostante abbiano tutte le carte in regola per tenerla con sé, il Giudice ha preferito la Comunità per evitare di innescare una reazione violenta della madre. Una comunità, diretta da un consulente tecnico e da un Giudice Onorario del Tribunale, scelta dai Servizi sociali e non rispondente a quella indicata dal Giudice.

Una storia assurda come tante. Altri associati dell’associazione PAPA’ SEPARATI LOMBARDIA stanno vivendo problemi analoghi di allontanamento ingiustificato dai propri figli. Qualche esempio: un papà di Sesto San Giovanni che può vedere la figlia per un'ora una volta al mese alla presenza di un'educatrice; un papà di Cavenago Brianza che, pur avendo ottenuto l'affido condiviso, ha potuto vedere la figlia sporadicamente in ambito protetto e negli ultimi due mesi la situazione è degenerata.

Se si leggono i dati ISTAT si percepisce da cosa probabilmente può dipendere questo decisionismo al negativo che tende ad allontanare i minori dai loro cari. Il giro d'affari che vi sta dietro porta ad un perverso meccanismo che si autoalimenta, quantificato in non meno di 1,2 miliardi di euro l'anno, escludendo il denaro che viene pagato dalle istituzioni pubbliche per sostenere economicamente le Comunità.

Nel 2005 (ultimi dati ISTAT disponibili) più di 80.000 sono stati i casi di separazione, e più di 40.000 i casi di divorzio con un incremento del 57% e del 74% rispetto al 1995. “Se si pensa al numero delle persone coinvolte in una separazione, dai figli ai nonni, ai parenti, si può immaginare come una parte cospicua della popolazione italiana sia virtualmente sottoposta a questo doloroso fenomeno sociale – ha dichiarato Umberto Vaghi, vicepresidente dell'associazione Papà Separati Lombardia”.

Ci chiediamo in particolare se nei casi in cui i Servizi sociali hanno chiesto di allontanare i bambini dalle loro famiglie, come nel caso di Basiglio, ci siano stati realmente dei validi motivi.

Per unirsi a Paolo e alla sua bambina l'associazione Papà Separati Lombardia, in collaborazione con l'associazione Figli Liberi, ha organizzato una manifestazione di protesta davanti al Tribunale per i Minorenni di Milano (in via Leopardi) lunedì 9 giugno 2008 dalle ore 10 alle 12. Aderiscono all'iniziativa GESEF, Papà Separati Novara, il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani (CCDU), il Comitato dei Genitori di Basiglio, il Comitato dei Genitori di Chivasso, nonché tante mamme e tanti nonni che hanno compreso la necessità di riformare i Servizi sociali nel nostro paese.

 

Info: www.papaseparatilombardia.org
E-mail:
info@papaseparatilombardia.org
Relazioni Esterne: 320.57.65.281
Ufficio Stampa: 335.81.00.948


Galateo - Privacy - Cookie