Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  parliamo di RCM  •  Comitato di Accoglienza  •  Message
 
  Monday 23 March 2009 23:38:38  
From:
VeronicaLileana Arce Zarasti   VeronicaLileana Arce Zarasti
 
Subject:

Non so cosa fare!

 
To:
Comitato di Accoglienza   Comitato di Accoglienza
 
Buongiorno, Mi chiamo Veronica Lileana Arce Zarasti, sono una ragazza di
21 anni di nazionalità Ecuadoregna. Vivo in Italia da ormai 10 anni, ho
frequentato le medie e mi sono diplomata nel 2007, ottenendo un diploma
linguistico. Sono davvero contenta di essere in Italia, perché mi ha dato
e mi da opprtunità che nel mio paese non saprei se potrei avere. Ma non è
di me che vi voglio parlare.

Ricardo, viene da El Salvador, ha 25 anni, si è diplomato in tecnologia
informatica nel suo paese ed ha frequentato per tre anni l'università, ma
l'ha abbandonata per venire qui, cercare altrove la sicurezza, il futuro
che purtroppo nelle nostre realtà tentiamo, spesso, in vano.

Vediamo altrove la speranza, vediamo altrove una famiglia, sognamo come
tutti di costruirci un futuro. Aspiriamo a portare avanti i nostri studi e
concluderli al meglio.

Non saprei dire perché Dio ci ha condotti fin qua. Ora le nostre strade si
sono incrociate e fin qui potreste pensare "Oh che dolce storia d'amore".
In realtà vi voglio parlare di qualcosa di più profondo.

Lui vive in Italia da un anno. Inizialmente era riuscito a trovare
qualcosa da fare, un lavoretto qui, uno là, tutti in nero. Poi però, i
flussi si sono chiusi, molte persone, sia datori che stranierii non siamo
ben informati sulle ultime leggi, sulle ultime infrmazioni che ci
riguardano. Così cercando un po' qui un po' là, ho trovato voi.

Non so più che cosa fare! Sono disperata, afflitta per lui. Ogni giorno
cerco di dargli un po' di conforto, di convincerlo che prima o poi
qualcosa verrà fuori, che Dio ci aiuterà, ma oggi, le sue lacrime mi fanno
male. Mi ferisce la sua tristezza, il suo sentirsi stanco! Stanco di fare
niente. Non so più a chi rivolgermi, non sono informata e non so pertanto
a chi rivolgermi per aiutarlo. Io ho il permesso di soggiorno in corso di
aggiornamento, ma lui...lui non ce l'ha.

Ogni mattina faccio telefonate, cerco annunci, chiamo conoscenti per
sapere se sanno qualcosa, ma niente! Ogni giorno lo aiuto e lo conforto
nel mio piccolo, ma mi accogo che questo non basta e...lui si affligge, si
abbatte e si demoralizza.

Non ha neanche un lavoro in nero. Diciamoci la verità, tutti quelli che
ora abbiamo il permesso di soggiorno abbiamo cominciato in nero da qualche
parte, insomma! Mi sento così inutile, perché non riesco ad aiutarlo, non
riesco a trovare niente. E lui comincia a perdere la speranza e persino la
fede. Questo mi fa ancora più male.

Chiedo a Dio che ponga in questo messaggio grazia e grazia sui di noi
dinnanzi a voi.

Se voi sapete a chi  posso rivolgermi, se c'è una associazione, vi chiedo
umilmente di rispondermi, di informarmi.

Vi ringrazio anticipatamente per la vostra attenzione e che Dio benedica
tutte quelle persone italiane, tutti quei datori di lavoro che hanno fatto
e fanno veramente tanto per noi.

Vi porgo i miei piu sinceri e calorosi saluti.

Veronica Lileana Arce Zarasti




Galateo - Privacy - Cookie