Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  parliamo di RCM  •  Fondazione RCM  •  RappresentanteinCdA LD  •  Message
 
  Thursday 16 May 2002 22:03:57  
From:
Sandro Bastasi   Sandro Bastasi
 
Subject:

Relazione incontro del 14 maggio

 
To:
RappresentanteinCdA LD   RappresentanteinCdA LD
 
Ieri martedì 15 maggio si è svolta la prima riunione relativa al progetto Imprese-no-profit. Sono intervenuti Titti Sassone (rappresentante dei Soci Partecipanti nel cda della Fondazione), Aurora Ghini, Roberto Demergazzi, Paolo Romeo, Daniele De Federici e Sandro Bastasi. Ha partecipato inoltre il Direttore della Fondazione, Oliverio Gentile.

Obiettivo della riunione era impostare a grandi linee il progetto e organizzare le prime attività.

Una parte dell’incontro è stata utilizzata per discutere sulla partecipazione della RCM (tramite ARCM), coordinata da Roberto, alle manifestazioni pubbliche di Rosetum, come momento di visibilità e promozione della RCM sia nei confronti della cittadinanza sia nei confronti di enti di utilità pubblica come le Associazioni e (qui sta il legame) le Imprese-No-Profit. Roberto Demergazzi invierà in RCM un’ipotesi di programma, concordata con Rosetum, per la buona riuscita del quale è necessaria comunque la partecipazione del più alto numero possibile di aderenti della Rete.

Sul progetto:

1.      si è concordato sulla necessità che un progetto di questa portata non può basarsi unicamente sul volontariato, sia per le competenze necessarie sia per gli impegni che verranno presi con il mondo della Imprese N-Profit. L’idea emersa è che la Fondazione stessa, che ne è giuridicamente abilitata, sia la titolare del progetto e l’erogatrice di tutti i servizi ed attività necessari, e in questa veste, una volta individuate le risorse necessarie, abilitata ad attivare i contratti di collaborazione o le assunzioni di personale corrispondenti alle necessità;
2.      si è concordato sulla necessità di operare secondo un piano di attività, che verrà redatto una volta approfonditi i punti 3. e 4.
3.      va capito bene da parte di tutti che cosa si intende per Impresa No-Profit, e il perché di questa scelta, soprattutto in relazione alla filosofia e ai principi che stanno alla base delle RCM
4.      vanno approfonditi e definiti i bisogni della imprese no-profit e i servizi che la Fondazione può fornire loro, al fine anche di fissare un tariffario. Tale analisi verrà poi confrontata sul campo con un certo numero di Imprese pilota effettive.
5.      va effettuata una ricerca sui dati anagrafici del maggior numero di Imprese No-Profit per una campagna di informazione sul progetto RCM che le riguarda e per le ulteriori attività di comunicazione.

Per i punti 3 e 4 Paolo Romeo e Sandro Bastasi nei prossimi 15 giorni prepareranno della documentazione da discutere nella prossima riunione (presumibilmente martedì 28 maggio p.v.), mentre Daniele De Federici e Aurora Ghini si occuperanno di dar corso alle attività di cui al punto 5.; Roberto Demergazzi si occuperà invece della manifestazione Rosetum; Titti Sassone si occuperà delle relazioni e dell’accoglienza.


Galateo - Privacy - Cookie