Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  parliamo di RCM  •  Parlano di noi  •  Message
 
  Thursday 14 February 2008 15:02:27  
From:
Oliverio Gentile   Oliverio Gentile
 
Subject:

Re(4): www.retecivica.mi.it/barbun

 
To:
Parlano di noi   Parlano di noi
 
da ViviMilano:
http://www.corriere.it/vivimilano/concerti/articoli/2008/02_Febbraio/14/bar_boon_band.shtml

14022008_134338_0.jpg

Rotaris: «Ho visto gente strafatta rianimarsi»

Bar Boon Band, i suoni degli ultimi

Esce un libro e il terzo cd della banda musicale nata alla Stazione centrale. Don Mazzi: «Tra queste persone ci sono veri poeti»
        
«Mi chiamo Stefi la mia casa è la mia pelle il mio tetto sono le stelle. Solo due cose mi restano la mia vita e la mia libertà ». Stefania è del '64 ed è una poetessa. Le poesie le legge con la Bar Boon Band, un gruppo di artisti e musicisti nato nel 1995 su iniziativa di Maurizio Rotaris, responsabile del centro Sos della Stazione centrale, che fa capo alla Fondazione Exodus di don Antonio Mazzi. Gli artisti del gruppo arrivano da storie di alcol, droga, vagabondaggi, reclusioni. Voragini scavate nella psiche dalla solitudine metropolitana. Per risalire ci vuole coraggio, aiuto, compagnia e, in questo caso, un luogo dove esprimere il proprio talento artistico: «La musica è stato anche uno strumento per affrontare la disperazione, qui in stazione — racconta Rotaris —, ho visto gente strafatta aprire gli occhi e rianimarsi con la Bar Boon Band».

Il gruppo si esibisce in Stazione a Natale, nelle giornate contro la droga, a carnevale, all'alba della primavera e in tante altre occasioni. Ha suonato anche in diverse piazze e istituti della città. Nel tempo, la Bar Boon Band ha prodotto tre cd, l'ultimo dei quali è stato presentato ieri al Dopolavoro della Centrale assieme al libro «Il rumore dei poveri. Storia della banda della Stazione centrale di Milano» di Maurizio Rotaris. Il cd e il libro sono disponibili (su offerta) all'Sos di piazza Luigi di Savoia 1/17, all'Isola showroom di via Carmagnola 7 e sono scaricabili da Internet (siti www.retecivica.mi.it/barbunband e www.retecivica.mi.it/stazionecentrale).

«Per trovare i poeti — commenta don Mazzi — spesso bisogna stare tra loro, tra queste persone, piuttosto che tra i giovani viziati». Con i poeti, la vita: Victor, oltre che con la band, è impegnato a organizzare una sistemazione in Liguria dove far trascorrere ai suoi amici due mesi l'anno al mare. Stefania con Marco pensa al futuro da «marito e moglie». Cesare dice che «ora una casa ce l'ha», gli costa 100 euro più le spese. Ha un sussidio di 250 euro e il problema è mangiare. Cesare dice anche: «Perché questa disgrazia? Ma nel destino c'è un disegno anche per noi. E qualche cosa deve ancora succedere».

Matteo Speroni
14 febbraio 2008


Galateo - Privacy - Cookie