Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  parliamo di RCM  •  parlano di noi  •  rassegna stampa 2002  •  Message
 
  Tuesday 2 April 2002 08:50:09  
From:
Maurizio Rotaris   Maurizio Rotaris
 
Subject:

Il Giorno 02.04.02

 
To:
Parlano di noi   Parlano di noi
 
Uno sponsor per gli ultimi

«La Via Crucis di un povero Cristo ha una sola Stazione». Lo slogan è inequivocabile, la foto anche. Si presenta così la Campagna di sensibilizzazione sociale di Sos Stazione Centrale, la costola della Fondazione Exodus di don Mazzi, che dal 1990 si prende cura degli emarginati, dei tossicomani e dei senza dimora che orbitano attorno allo scalo.
Tra i creativi che hanno lavorato gratuitamente, l'agenzia pubblicitaria Leo Burnett Italia e la fotografa Isabella Balena, molti quotidiani hanno già offerto degli spazi. Immagini e testi richiamano la condizione degli «ultimi», persone che Sos assiste con il segretariato sociale in Piazza Luigi Savoia 1, d'intesa con le Ferrovie dello Stato. Attività bene riassunta nel primo slogan della campagna «Ci prendiamo cura dei passeggeri di ultima classe».
L'iniziativa vuole lanciare anche una richiesta di sostegno economico per «Progetto Arca», che intende costruire un dormitorio femminile. L'associazione, insieme a Sos, ha accolto nel 2001 fra i suoi ospiti, circa 130 persone senza dimora con problemi di dipendenza da sostanze e che nel 42% dei casi sono stati poi inseriti in strutture residenziali di cura e riabilitazione. Il numero di cc postale è 35682202 intestato ad «Associazione Progetto Arca», causale Centro di Accoglienza Notturna.
«E' bastato offrire un posto letto - dice dopo il primo anno di test la responsabile del centro Arca maschile, Kathrin Hampe - la doccia, la colazione, ascolto e orientamento, per vedere in molti casi anche disperati e spesso con una lunga storia di droga e strada alle spalle, di migliorare significativamente la qualità della vita e talvolta di facilitare l'accesso a programmi di cura e trattamento». «Questo ci spinge a tentare ora con le donne che, da sempre, non trovano accoglienza presso le strutture cittadine», aggiunge Maurizio Rotaris, responsabile di Sos. Il lavoro di volontari e operatori di Sos è raccontato anche in ricerche e documenti raccolti su Internet all'indirizzo
www.retecivica.mi.it/drogasuweb. Nel 2001 il servizio ha avuto ben 13.371 contatti, corrispondenti a 1.539 persone: 3027 i tossicodipendenti registrati in undici anni. La campagna proseguirà su periodici disponibili a offrire spazi gratuiti a scopo sociale . Per approfondimenti, la galleria di immagini è al sito www.exodus.it/mostrasos.
di Enrico Fovanna


=============================================
Vieni a trovarmi all'SOS della Stazione di Milano
http://digilander.iol.it/mostrasos/
oppure all'Osservatorio nazionale sulle Dipendenze Drogasuweb
http://www.retecivica.milano.it/drogasuweb
Iniziativa nata dalla collaborazione di SOS Stazione Centrale ed RCM
O sulla mia pagina personale
http://fc.retecivica.milano.it/rcmweb/drogasuweb/rotaris.htm
Editor di ODP per il World italiano nella sezione Salute/Abuso di Sostanze
http://dmoz.org


Galateo - Privacy - Cookie