Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
History  History
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  rcmweb  •  VerdiMilano  •  Verdi Milano  •  Indice forum  •  VERDI  •  club dell'ulivo  •  2005  •  Message
 
  Thursday 21 April 2005 12:25:47  
From:
Alessandro Rizzo   Alessandro Rizzo
 
Subject:

Comitato di appoggio alla lotta dei detenuti di Corelli

 
To:
l'Ulivo di Milano   l'Ulivo di Milano
 
Assemblea cittadina, giovedì 21 aprile, ore 21 presso RifoClub, via
Confalonieri 10, Milano.


Noi detenuti di Corelli da oggi sabato 9 aprile 2005 siamo in
sciopero della fame. Per denunciare che via Corelli non è un centro
di accoglienza ma un carcere speciale per immigrati dove sono
negati tutti i diritti e dove subiamo quotidiane violenze. Chiediamo:

1) Libertà per tutti, perché essere immigrato non è un reato
2) Libertà immediata per Mohammed, portato da Corelli a San
Vittore per aver avuto il coraggio di denunciare i soprusi che
subiamo qui dentro
3) un incontro in prefettura a cui partecipi una nostra delegazione

I detenuti di via Corelli


Da quando i detenuti di via Corelli sono riusciti a far conoscere all'
esterno questo loro comunicato, sono successe molte cose. Loro,
innanzitutto, hanno continuato lo sciopero della fame per più di una
settimana. Poi, da questo lunedì, hanno deciso che, in quanto
soggetti politici, erano ancora in sciopero, ma non più attraverso
l'autolesionismo del rifiuto totale del cibo. Inventeranno ogni giorno
un modo diverso per protestare dentro al centro e per farlo sapere
all?esterno al Comitato d'appoggio alla loro lotta, che nel frattempo
si è formato a Milano. Il comitato d'appoggio, a cui partecipano
molte delle associazioni e delle realtà antirazziste che in questi
anni si sono battute contro i centri di detenzione, è entrato più volte
in delegazione all?interno del Centro, ha seguito i processi di due
detenuti, cercato di evitare espulsioni, e sabato 14 aprile ha indetto
un presidio davanti al Centro. Per più di 6 ore, quel pomeriggio, la
protesta si è fatta sentire all'interno e all'esterno, con i detenuti,
tutti, che sono saliti sui tetti, i manifestanti all'esterno che facevano
sentire il loro appoggio, e una delegazione che era entrata nel
Centro e che aveva dichiarato che non sarebbe uscita finché i
medici, entrati con essa, non avessero potuto visitare i detenuti.
Lunedì 18 aprile, all?interno del Centro, la prefettura di Milano ha
incontrato i detenuti, insieme a una delegazione del comitato
d'appoggio e al consigliere regionale Carlo Monguzzi. Ma sono
stati i detenuti stessi a rompere la trattativa, dopo aver riscontrato la
sordità della prefettura alle loro richieste: la chiusura del centro, la
libertà di tutti e una nuova sanatoria per tutti gli immigrati resi
clandestini dalla Bossi-Fini. Il comitato d'appoggio, durante
l'incontro, ha chiesto alla prefettura che tutti i detenuti attualmente
presenti a Corelli (104 persone) vengano liberati entro il 25 aprile e
che non ci siano nuove espulsioni. Puntuale, invece, nel mattino di
martedì, è arrivata l'espulsione di uno dei detenuti che ha
partecipato all'incontro.

Ora è necessario l'impegno di tutti. Per questo, il comitato
d'appoggio indice un'assemblea cittadina per giovedì 21 aprile, alle
ore 21, in via Confalonieri 10 nella sede di RifoClub. Chiede a tutte
le realtà milanesi che in questi anni si sono impegnate contro il
razzismo e le leggi repressive contro l'immigrazione di partecipare.
Sarà un'occasione per costruire un percorso comune affinché il 25
aprile rappresenti una scadenza unitaria di lotta al fascismo, dando
inizio ad una settimana speciale di mobilitazione che porta verso il
1° maggio, per la chiusura definitiva di Corelli e di tutti i CPT, per la
libertà dei detenuti immigrati in lotta.

Comitato di appoggio alla lotta dei detenuti di Corelli


Galateo - Privacy - Cookie