Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
History  History
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  rcmweb  •  VerdiMilano  •  Verdi Milano  •  Indice forum  •  VERDI  •  club dell'ulivo  •  2005  •  Message
 
  Thursday 21 April 2005 12:29:05  
From:
Alessandro Rizzo   Alessandro Rizzo
 
Subject:

Ponte Stretto. Donati: sospendere gara general contractor

 
To:
club dell'ulivo   club dell'ulivo
 
Ponte Stretto. Donati: sospendere gara general contractor

“Lo slittamento dei termini per la scelta del general contractor è solo l'
ultimo di una lunga serie di ostacoli, a conferma delle difficoltà
ciclopiche in cui versa il progetto del ponte. A questo punto, l'unica cosa
sensata da fare è sospendere la gara in corso e ripensare seriamente al
progetto". E' quanto afferma Anna Donati, capogruppo dei Verdi-l'Unione in
commissione Lavori Pubblici e Trasporti del Senato, commentando la
decisione del cda della Società stretto di Messina di differire al 25
maggio i termini per la presentazione delle offerte per la progettazione
definitiva del ponte sullo stretto. "Il rinvio deliberato giunge infatti -
sottolinea Donati - dopo diverse battute d' arresto subite dal progetto: la
grande fuga degli offerenti, fra cui una cordata e diverse imprese
straniere; le inchieste della magistratura per infiltrazioni mafiose; la
forte incognita sui costi effettivi dell'opera". La parlamentare dei Verdi
mette in rilievo, inoltre "l' acceso dibattito tecnico scientifico sulla
fattibilità dell' infrastruttura; il concreto rischio sismico ed il pesante
impatto ambientale ancora da risolvere, ed infine, la massiccia contrarietà
al ponte più volte ribadita dai cittadini dell' area dello stretto". "Noi
Verdi - sostiene Donati - abbiamo sempre contrastato, e continueremo a
farlo, questo progetto inutile che non dà soluzioni per la mobilità di
persone e merci, pericoloso per l'alto rischio sismico dell' area e
disastroso dal punto di vista ambientale. Un'opera interamente a carico dei
cittadini, finanziata con risorse pubbliche. Arrivati a questo ennesimo
scoglio per il ponte chiediamo che si sospenda la gara in corso e si
ripensi seriamente al progetto. Si chiuda una volta per tutte l' era delle
lavagnette in tv e si comici a discutere seriamente di utilità, fattibilità
e rapporto costi/benefici di un' opera infrastrutturale pesante e
costosissima, come l' attraversamento stabile dello stretto". (Ansa)


Galateo - Privacy - Cookie