Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
History  History
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  rcmweb  •  VerdiMilano  •  Verdi Milano  •  Indice forum  •  VERDI  •  club dell'ulivo  •  Message
 
  Wednesday 12 April 2006 14:32:37  
From:
Alessandro Rizzo   Alessandro Rizzo
Ulivo Cremona <ulivo.cremona@libero.it>   Ulivo Cremona <ulivo.cremona@libero.it>
 
Subject:

Fwd: Documento politico dell'Assemblea

 
To:
Partito Democratico   Partito Democratico
club dell'ulivo   club dell'ulivo
 
Attachments:
Attach0.html  Attach0.html 5.1K
 
DOCUMENTO DELL'ASSEMBLEA DEL COMITATO 'CREMONA PER L'ULIVO'


Presieduta da Anna Grimaldi, si é tenuta questa sera l'Assemblea degli aderenti al nostro Comitato per discutere il risultato elettorale e la nuova situazione politica che ne é conseguita.

Lo scambio di opinioni e di idee si é sviluppato attraverso gli interventi di 12 amici, alla presenza di oltre 40 iscritti. 

Al termine della discussione é stato approvato all'unanimità il seguente documento politico
:

"L'Unione ha vinto una battaglia politica ed elettorale dura, difficile, lunghissima, aspra.
Da oggi, finalmente, la destra berlusconiana ed i suoi alleati non sono più al governo del Paese.
Abbiamo vinto di poco, ma abbiamo vinto.
E' ormai abituale, nelle democrazie mature, che le coalizioni vincano di misura.
Ma é altrettanto normale che chi prevale, anche di poco, poi sia chiamato a governare.
Mentre i numeri alla Camera dei Deputati lasciano un certo margine di operatività, al Senato il differenziale tra maggioranza ed opposizione é risicato.
Noi governeremo questo Paese, ma é fuori di dubbio che un'Italia tanto divisa non può essere adeguatamente governata attraverso una legge elettorale così malsana.
La prima cosa che va fatta, dunque, é abrogare questa legge  - definita una 'porcata' addirittura da uno dei suoi autori  - e tornare ad un metodo elettorale maggioritario che radichi al territorio la rappresentanza di deputati e senatori.
L'Unione ha vinto. Ora dobbiamo assestare questa vittoria, realizzando senza tentennamenti e con determinazione i punti fissati nel programma elettorale che ha ricevuto la fiducia della maggioranza degli italiani.
Prima delle ferie estive vanno concretizzate le priorità che danno il segno del cambiamento.
A questo fine l'Unione deve impegnare le sue donne ed i suoi uomini migliori, dando così spazio - anche attraverso un forte ricambio - alle necessarie novità politiche che risultano sempre più urgenti.
L'Ulivo  raccoglie la simpatia di due elettori su tre dell'Unione.
L'Ulivo, alla Camera, é stato votato dal 23% in più rispetto alla somma dei voti raccolti dai partiti dell'Ulivo al Senato.
Ciò dimostra almeno due cose: che il simbolo dell'Ulivo continua a sprigionare la sua positiva forza di attrazione e che una larga parte dei giovani elettori ha scelto l'Ulivo come primo voto.
Anche per questo l'Ulivo deve diventare sempre di più l'asse portante dell'alleanza ed occorre che metta in atto da subito importanti misure che diano il segno tangibile della volontà di cambiamento.
Gli aderenti al Comitato 'Cremona per l'Ulivo' propongono per questo che vengano assunte tre decisioni di rilevante importanza:
a) la costituzione dei gruppi parlamentari dell'Ulivo, sia alla Camera che al Senato;
b) l'avvio immediato di un cammino largamente partecipato per la costruzione del Partito Democratico, che faccia leva sul successo odierno dell'Ulivo e che rilanci il disegno di un nuovo soggetto politico aperto ed  accogliente; che basi la propria vita interna ed i suoi rapporti con i cittadini su regole democratiche, condivise, aperte, semplici e chiare e che decida le proprie rappresentanze utilizzando il metodo delle Primarie.
c) La nomina di parlamentari al Governo solo con contestuale dimissione dalla Camera o dal Senato, per significare il massimo impegno che deve essere riversato sia nella funzione del Governo sia in quella del Parlamento ed anche al fine di dare così un rinnovato spazio alle tante risorse qualificate che rischiano di rimanere inutilizzate.
Il Comitato 'Cremona per l'Ulivo' saluta con grande gioia l'avvenuta elezione di Cinzia Fontana alla Camera dei Deputati e di Paolo Bodini al Senato della Repubblica: siamo certi che potremo contare sulle loro capacità e sul loro spirito di servizio anche al fine di poter consolidare la presenza dell'Ulivo sul nostro territorio.
Un grazie sincero ai 15.612 cittadini cremonesi che hanno scelto di votare Ulivo alla Camera dei Deputati: anche grazie a loro e per loro i 'Cittadini per l'Ulivo' di Cremona si impegnano a proseguire nella propria azione di base, volta a facilitare ed ampliare la partecipazione democratica alla vita politica della città.
Il primo e più importante obiettivo che diamo al nostro lavoro é la preparazione e l'organizzazione del decisivo appuntamento elettorale che ci attende tra circa 60 giorni: la cancellazione della pericolosa ed inaccettabile controriforma costituzionale nel prossimo referendum abrogativo".


L'Assemblea del Comitato 'Cremona per l'Ulivo', aderente alla Rete nazionale dei Cittadini per l'Ulivo

Cremona, martedì 11 aprile 2006


Galateo - Privacy - Cookie