Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
History  History
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  rcmweb  •  VerdiMilano  •  Verdi Milano  •  Indice forum  •  VERDI  •  club dell'ulivo  •  Message
 
  Monday 24 April 2006 13:40:00  
From:
Alessandro Rizzo   Alessandro Rizzo
 
Subject:

appello per Lidia Menapace Presidente della Repubblica

 
To:
ANPI   ANPI
anpi-LD   anpi-LD
 
Cc:
l'Ulivo di Milano   l'Ulivo di Milano
club dell'ulivo   club dell'ulivo
Circolo Tiziana Saporito LD   Circolo Tiziana Saporito LD
Comunismo   Comunismo
Partito Democratico   Partito Democratico
aned-LD   aned-LD
Italia Democratica - LD   Italia Democratica - LD
VERDI - LD   VERDI - LD
DS - Linea Diretta   DS - Linea Diretta
Margherita Milano LD   Margherita Milano LD
Sandro Antoniazzi LD   Sandro Antoniazzi LD
Alessandro Rizzo LD   Alessandro Rizzo LD
 
Lidia Menapace e' una donna, una persona che ha preso parte alla Resistenza, una pensatrice e attivista femminista, un'amica della nonviolenza; ed e' altresi' una persona di profonda cultura, di limpido impegno civile, di straordinario rigore morale. Tutte caratteristiche per le quali sarebbe una ottima Presidente della Repubblica.
Prima che il dibattito per l'elezione del capo dello Stato sia ingabbiato nelle logiche interne al ceto politico, potrebbe essere efficace che dalle cittadine e dai cittadini, dai movimenti delle donne, dall'associazionismo democratico, dai movimenti sociali, dalle espressioni civili della societa' civile, dai luoghi della cultura e dell'impegno per i diritti e la pace, dalle e dai militanti politici di base, emergesse autorevole e corale, persuasa e persuasiva, una proposta rivolta all'intero Parlamento affinche' per la Presidenza della Repubblica si converga su una figura dell'autorevolezza di Lidia Menapace.
*
Riporto di seguito un breve testo che abbiamo diffuso ieri ne " La domenica della nonviolenza":
Ci piacerebbe un Presidente della Repubblica che avesse fatto la Resistenza.
Un Presidente della Repubblica che avesse fatto la scelta della nonviolenza.
Un Presidente della Repubblica femminista.
Una Presidente della Repubblica.
Lidia Menapace.
Mittente: Peppe Sini
responsabile del "Centro di ricerca per la pace" di Viterbo
strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo
tel. 0761353532, e-mail: nbawac@tin.it 
------------------------------------------------------------------------------------------------
LIDIA MENAPACE NON LO AVREBBE PERMESSO E NON LO PERMETTERA'
L’attuale presidente della repubblica gode in questi giorni di grande popolarità; molti lo indicano come l’unica figura in grado di garantire in modo corretto ed equilibrato il mutamento di governo sancito dalle recenti elezioni politiche.
Ha tuttavia una gravissima responsabilità: in quanto massimo garante delle istituzioni e capo supremo delle forze armate ha ignorato il dettato costituzionale che sancisce all’art. 11 "l’Italia ripudia la guerra". L’Italia è ed è stata coinvolta nel suo settennato nella guerra in Kosovo, in Afghanistan ed in Iraq.
Lidia Menapace è una convinta pacifista nonviolenta. Conosce il dettato costituzionale, ed antepone il dettato della coscienza a quello dell'opportunità politica.
Non avrebbe permesso, e non permetterà che l’Italia partecipi a guerre, comunque mascherate.
Norma Bertullacelli
norma.b@libero.it
 


Galateo - Privacy - Cookie