Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
History  History
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  rcmweb  •  VerdiMilano  •  Verdi Milano  •  Indice forum  •  VERDI  •  club dell'ulivo  •  Message
 
  Thursday 5 October 2006 01:36:29  
From:
Alessandro Rizzo   Alessandro Rizzo
Redazione WL <redazione@welfarelombardia.it>   Redazione WL <redazione@welfarelombardia.it>
 
Subject:

Fwd: Lettera aperta di Riccardo Sarfatti

 
To:
club dell'ulivo   club dell'ulivo
Alessandro Rizzo LD   Alessandro Rizzo LD
Partito Democratico   Partito Democratico
 
Attachments:
Attach0.html  Attach0.html 5.1K
 

----- Messaggio Originale -----

               mercoledì 4 ottobre 2006 20.49.07
Messaggio
Da:            Redazione WL <redazione@welfarelombardia.it>
Oggetto:        Lettera aperta di Riccardo Sarfatti
Allegati:              Attach0.html          5K

Letteraaperta di Riccardo Sarfatti

Un appello a tutti i lombardi che vogliono costruire dal basso l'Associazione per il Partito Democratico

da
 www.welfarelombardia.it

*****

Care amiche e cari amici,


scrivo questa lettera a tutti i lombardi che sono iscritti all’Associazione per il Partito Democratico, fondata a Milano l’11 febbraio 2006, e a tanti altri.

Il ruolo della Lombardia per il futuro del nostro paese è e sarà decisivo, come lo è stato nel passato.

La Lombardia è oggi, ancora una volta, il luogo dove si preparano gli assetti politici ed economici di una "nuova fase". Così è stato nel secolo scorso, prima con il fascismo, poi con la ricostruzione, il boom economico, il passaggio dal centrismo al centro-sinistra, il prima e dopo tangentopoli. Fino alla nascita e affermazione della Lega e del berlusconismo.

Credo sia chiaro ad ognuno di voi l’entità di quanto si sta ora muovendo in Lombardia, ad ogni livello.

Tutto ciò avviene in una fase più generale del paese caratterizzata da un solo dato evidente: la precarietà. La precarietà della direzione politica, della collocazione del Paese nel mondo globalizzato, del futuro, dei valori di riferimento, della capacità di progetto e di visione, ma anche la precarietà più privata, quella di noi singoli individui, lavoratori, cittadini.

Rispetto a tutto ciò, l’ipotesi di creare una forza politica nuova, il Partito Democratico, capace di innovare profondamente la politica italiana e di offrire al paese un progetto di sviluppo, è apparsa a molti di noi un’idea nella quale è valsa e vale "la pena" di credere e spendersi. Contando di trasformare presto la pena in entusiasmo e gioia.

Per questo abbiamo lanciato la proposta di un’Associazione nuova di cittadini, iscritti e non iscritti ai partiti, che, dal basso, contribuisse a far nascere un Partito compiutamente Democratico, non come aggregazione burocratica di forze politiche.

L’idea lanciata a Milano l’11 febbraio è cresciuta a livello nazionale, e oggi è in pieno sviluppo il processo per giungere ad una grande Associazione Nazionale per il PD, come aggregazione di Associazioni Regionali, che sono ormai in fase di costituzione in quasi tutte le regioni. L’obiettivo è quello di tenere l’Assemblea Costituente dell’Associazione Nazionale nel gennaio 2007, quando tutte le Associazioni Regionali saranno regolarmente costituite.

Oggi, alla vigilia del seminario di Orvieto, voluto da Romano Prodi, per la fondazione del Partito Democratico, mi sento di poter dire che il processo di costruzione dell’Associazione Nazionale procede meglio di quello per la costruzione del Partito Democratico.

E’ il momento che anche la Lombardia prenda parte con una sua Associazione Regionale a questo processo. Vi propongo, dunque, di avviare la fase costituente dell’Associazione LOMBARDA per il Partito Democratico, a cui intendo portare il mio personale contributo.

E se la Lombardia costituisce da sempre un laboratorio, il processo di costruzione della nostra Associazione deve avvenire qui in modo esemplare, dal basso, sperimentando forme nuove di partecipazione, cioè di democrazia. Dobbiamo essere in grado di superare anche i limiti del girotondismo e del movimentismo, rispondendo in termini corretti all’esigenza di connettere istanze politiche e stabilità dell’organizzazione.

Ritengo che il livello provinciale sia, nella fase iniziale, il più adatto per consentire il dibattito e la partecipazione. Ognuno di voi verrà quindi contattato nei prossimi giorni. Convocheremo delle riunioni nelle singole province lombarde, per discutere dei grandi e piccoli problemi del paese e della regione, e dei "contenuti" di una linea politica innovativa. Nelle riunioni discuteremo anche dello Statuto e delle regole per fare dell’Associazione un soggetto politico effettivamente improntato a principi democratici.

Di "regole" e "contenuti" dobbiamo parlare INSIEME.

L’Associazione Lombarda ha senso solo se sarà costruita con voi e solo se effettivamente radicata nel territorio della Regione.

Per facilitare i contatti, vi prego di darci conferma del vostro interesse e farci pervenire i vostri recapiti, anche telefonici, al nuovo indirizzo di posta elettronica segreteria@apdlombardia.it

Oppure contattando le mie collaboratrici

Olivia Cometti allo 02 66207874 o Raffaella De Marte allo 02 67486240

Contando di incontrarvi entro questo mese, vi invio cordiali saluti

Riccardo Sarfatti


Galateo - Privacy - Cookie