Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  rcmweb  •  cdsweb  •  informascuola  •  codinf  •  Archivio  •  Message
 
  Thursday 19 December 2002 12:24:12  
From:
Eraldo Bonavitacola   Eraldo Bonavitacola
Gianluigi Gandola   Gianluigi Gandola
 
Subject:

Fwd: Gił le mani dai libri di Storia

 
To:
Elem Via Russo-LD   Elem Via Russo-LD
 
dal sito:  www.libertaegiustizia.it

                                        
Appello di Libertà e Giustizia
                                      “Giù le mani dai libri di Storia”


                                  invita un amico a sottoscrivere l'appello

                         Vi invitiamo a sottoscrivere l’appello inviando una mail a:
                                        appello@libertaegiustizia.it


 
                 
 I Garanti di Libertà  e Giustizia assistono con viva  preoccupazione alla
                  proposta ventilata in commissione parlamentare di un controllo esercitato
                  dal Ministero  della Pubblica  Istruzione sui  manuali di  storia per  le
                  Scuole. Rilevano  che  l'idea  di un  controllo  governativo  sulle  idee
                  espresse da  libri  di  testo  evoca stagioni  evidentemente  non  ancora
                  remote, in cui i regimi fascista, nazista e  stalinista esercitavano tale
                  diritto censorio, e giudicano l'idea indegna di un  paese democratico. La
                  responsabilità della stesura  dei libri di  testo compete agli editori  e
                  agli  autori  e  la  responsabilità  della  loro  adozione  compete  agli
                  insegnanti, alla cui oggettività e senso critico si  delega il compito di
                  giudicare  se  un  testo  sia  valido,  e  in  che  misura  possa  essere
                  eventualmente criticato e integrato in sede di lezione,  addestrando così
                  gli studenti non solo ad apprendere ma anche a giudicare le loro fonti di
                  apprendimento. Questo è l'unico controllo che in un paese libero si può e
                  si deve esercitare sui manuali scolastici. Confidando pertanto  nel senso
                  di responsabilità degli editori  e degli insegnanti, e nella  dinamica di
                  un  libero  mercato  delle idee,  si  confida  che  la  proposta  rimanga
                  semplicemente nel  limbo delle  cattive intenzioni.  Tuttavia non si  può
                  fare a  meno  di  rilevare  che  il  fatto stesso  che  qualcuno  l'abbia
                  ventilata suscita serie preoccupazioni  sullo stato di salute  del nostro
                  sistema democratico.
                  Gae Aulenti,  Giovanni  Bachelet,  Enzo Biagi,  Umberto  Eco,  Alessandro
                  Galante Garrone,  Franzo  Grande Stevens,  Claudio Magris,  Guido  Rossi,
                  Giovanni Sartori, Umberto Veronesi

                                  invita un amico a sottoscrivere l'appello

                  Primi firmatari:
                  Il Consiglio di Presidenza:
                  Gianni Locatelli
                  Aldo Gandolfi
                  Innocenzo Cipolletta
                  Simona Peverelli
                  Il Gruppo Comunicazione di Libertà e Giustizia:
                  Giacomo Carissimi
                  Martino Gasparini
                  Roberta Sciori
                  Marco Zung

 



Galateo - Privacy - Cookie