Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  rcmweb  •  cdsweb  •  informascuola  •  codinf  •  TuttoScuolaNews  •  Message
 
  Monday 16 October 2006 02:01:02  
From:
Tuttoscuola <mailing.lista2@tuttoscuola.com>   Tuttoscuola <mailing.lista2@tuttoscuola.com>
 
Subject:

TuttoscuolaNEWS n. 263

 
To:
CODINF   CODINF
 
Notizie, commenti e indiscrezioni sul mondo della scuola.
La newsletter settimanale di Tuttoscuola, la rivista per
insegnanti, genitori e studenti.

http://www.tuttoscuola.com 

************************************************************

N. 263, 16 ottobre 2006


SOMMARIO

1. Finanziaria: spariranno 50 mila posti nella scuola
2. Saranno dimezzati i 150 mila posti per l'assunzione dei precari?
3. Guerre tra poveri/1. “Ordinaristi” all'attacco

__________________________________________________

le altre notizie di TuttoscuolaFOCUS n. 165/263:

- Se taglio davvero sara', l'organico docenti si ridurra' quasi del 5%
- Il sindacato alza il tiro: per il 2007 almeno 70 mila immissioni  in
ruolo
- Quel che nella Finanziaria 2007 non c'e'
- Guerre tra poveri/2. Ma solo il 2,83% dei docenti immessi  in  ruolo
viene dalle SSIS
- La lotta alla dispersione: una questione nazionale
- Indagine conoscitiva sulla scuola: una decisione bipartisan
- La scuola italo-araba di  via  Ventura  ricorre  al  Tar  contro  la
chiusura


Per consultare TuttoscuolaFOCUS clicca qui:
http://www.tuttoscuola.com/focus

Notizie on line su tuttoscuola.com:
- Il piano per riformare il sostegno rischia di partire tra due anni
- L'obbligo a 16 anni riempie le classi
Clicca su http://www.tuttoscuola.com

____________________________________________________________


SCAMBI SCOLASTICI CON LA CINA

Intercultura organizza Scambi di Classe con la Cina e programmi
di studio individuali per frequentare un intero anno di scuola
superiore in una scuola cinese. Il 26 Ottobre a Milano,
“Oltre la Grande Muraglia”, mattinata di presentazione dei programmi
e di approfondimento sul sistema scolastico cinese.


http://www.intercultura.it/P03.001/chisiamo/news_detail.php?ID=1000063

____________________________________________________________


1. Finanziaria: spariranno 50 mila posti nella scuola

E' stata chiamata la Finanziaria delle tasse e non dei tagli.  Ma  per
la scuola i tagli ci sono, eccome: si prevede di togliere 43.200 posti
dall'organico nel 2007  e  altri  6.800  negli  anni  successivi.  Una
riduzione del 5% del personale che lavora nelle scuole, ben di piu' di
quanto nessuna finanziaria in un solo esercizio finanziario abbia  mai
previsto in tanti anni.
E questi tagli potrebbero non consentire tutte le 150 mila  immissioni
in ruolo nei  prossimi  tre  anni,  perche'  non  vi  potranno  essere
altrettanti posti vacanti da coprire. Al massimo si potrebbe  arrivare
a 75 mila.
Tutto cio' sempre che si realizzino effettivamente i tagli previsti, e
che non si creino nuove disponibilita' di posti per effetto  di  altre
misure.
Guardiamo dentro la relazione tecnica, documento ufficiale  depositato
alla    Camera,    che    spiega,    numeri    alla    mano    (
http://www.tuttoscuola.com/ts_news_263-1.doc  ),  i  meccanismi  della
finanziaria, partendo dalla riduzione dei posti di organico.
L'innalzamento del rapporto alunni/classe di 0,40  punti,  secondo  la
tabella di pag. 352 della relazione, dovrebbe portare ad una riduzione
di 19.032 posti di docente e di 7.050 unita' di personale dal prossimo
settembre 2007.
La previsione di abbattimento delle ripetenze nei primi  due  anni  di
corso delle superiori  dovrebbe  comportare  dal  1°  settembre  2007,
secondo la tabella di pag.  353,  una  riduzione  di  1.455  posti  di
docente e di 425 Ata (vista la partenza, la riduzione dovrebbe operare
anche nei tre anni successivi).
Il rientro in classe dal 2007  di  docenti  specialisti  nella  scuola
primaria fara' risparmiare 8.000 posti (pag. 358) e altri  4  mila  si
aggiungeranno l'anno dopo.
Sempre a pag. 358 viene quantificato  in  2.656  posti  il  numero  di
docenti che scomparira' dagli organici  degli  istituti  professionali
per effetto della riduzione d'orario delle lezioni.
La    riconversione    professionale   dei  docenti  in  soprannumero
consentira', dal settembre  2007,  un  risparmio  di  4.617  posti  di
insegnante (pag. 359 della relazione).
Il conto finale?  50.054  posti  in  meno,  tra  docenti  (-41.942)  e
personale ATA (-8.112).
E il taglio di organico equivale alla riduzione di altrettante  nomine
di supplenti annui, a cui dovranno essere aggiunti dal settembre  2007
i 307 posti (163 docenti e 147  Ata)  del  personale  degli  Irre  che
rientrano a scuola per effetto della riforma degli istituti.

____________________________________________________________


UN GIORNO IN SENATO

L'Ufficio comunicazione istituzionale del Senato promuove l'iniziativa
“Un giorno in Senato, incontri di studio e formazione”.
La selezione delle classi avviene secondo una procedura concordata
dal Senato e dal Ministero della Pubblica Istruzione.

http://www.senato.it/relazioni/76833/73132/genpagspalla.htm

____________________________________________________________


2. Saranno dimezzati i 150 mila posti per l'assunzione dei precari?

Non potranno esserci 150 mila posti per le  immissioni  in  ruolo  dei
prossimi tre anni, perche' non vi potranno  essere  altrettanti  posti
vacanti  da  coprire.  Stando  almeno  al  disegno  di  legge  per  la
finanziaria 2007.
Le ragioni si traggono dalla relazione tecnica.
Scompaiono dall'organico quei 42 mila (41.942) posti di docente di cui
la relazione tecnica,  come  abbiamo  visto,  fornisce  inequivocabili
dettagli. Il taglio riduce il numero di posti vacanti.
Ma quanti sono i posti di docente oggi vacanti e quanti ne prevede per
pensionamento la relazione tecnica?
Dopo le immissioni in ruolo del settembre scorso di  20  mila  docenti
per effetto dei decreti Moratti, sono rimasti vacanti 42.461 posti  di
insegnante.
La relazione tecnica (pag. 355) prevede per il settembre 2007 che, per
effetto di pensionamenti, si rendano  vacanti  23.417  posti;  per  il
2008, sempre per pensionamento, ne prevede vacanti altri  23.962;  nel
2009, infine, prevede che i pensionamenti liberino 26.864 posti.
Da oggi al 2009 la relazione tecnica prevede che i  posti  di  docente
vacanti siano, dunque, complessivamente 116.704.
Ma da questi posti occorrera' togliere i 41.942 posti soppressi.
Rimarranno alla fine, vacanti e disponibili, 74.762, poco  meno  della
meta' di quelli programmati e attesi, pari a circa la  meta'  dei  150
mila    programmati    per    le    assunzioni    (
http://www.tuttoscuola.com/ts_news_263-2.doc ).
Il problema non si dovrebbe porre invece per il personale Ata  per  il
quale attualmente vi sono circa  75  mila  posti  vacanti,  a  cui  si
aggiungeranno per pensionamento (pag. 357) nei tre anni altri 20  mila
posti    (19.993   secondo   la  relazione  tecnica).  Nonostante  la
soppressione di 8 mila posti, rimarranno  disponibili  circa  87  mila
posti, ampiamente sufficienti per consentire di assumere 20  mila  Ata
e, come chiedono i sindacati, almeno altri 60 mila in piu'.

____________________________________________________________


TORNA VINCIFRUSCO

Ritorna il grande concorso Vincifrusco: in edizione tutta nuova,
ti coinvolgera' in tante avventure, dall'esplorazione al circo.
E premi sempre piu' belli! Lo presentiamo a Ecomondo
- Rimini 8 -12 novembre - vieni a conoscere i vincitori di quest'anno
e tutte le novita': ti aspettiamo!

http://www.frusco.it

____________________________________________________________


3. Guerre tra poveri/1. “Ordinaristi” all'attacco

Tra i molti movimenti e gruppi d'interesse che si sono formati tra gli
aspiranti docenti non ci sono solo quelli creati  dai  precari  e  dai
sissini, le due categorie  piu'  note.  Ce  n'e'  anche  qualcuno  che
raccoglie   quei  docenti  che,  avendo  partecipato  ad  un  concorso
ordinario a cattedre, e avendolo superato, sono stati  inseriti  nelle
graduatorie di merito (GM) senza poter andare in cattedra per mancanza
di posti. Si sono autodefiniti “ordinaristi”.
Il   piu'  polemico  di  questi  raggruppamenti  e'  forse  il  MILSAP
(Movimento    Indipendente  per  la  Liberazione  della  Scuola  dalle
Abilitazioni a Pagamento), che prende di mira un altro gruppo,  quello
degli abilitati SSIS (“sissini”), considerati  in  qualche  modo  come
concorrenti sleali ai fini della conquista  di  un  posto  tra  quelli
riservati a coloro che  sono  inseriti  nelle  graduatorie  permanenti
(GP).
Gli ordinaristi, molti dei quali non hanno mai insegnato, lamentano di
non averlo  potuto  fare  “perche'  hanno  trovato  nelle  graduatorie
permanenti gli ‘specializzati con gli assegni di papa'', piazzati  con
un bel punteggio senza aver mai insegnato in una scuola”. Naturalmente
il MILSAP nega di voler alimentare una guerra tra poveri, ma ribadisce
che secondo la  Costituzione  “il  concorso  ordinario  e'  la  strada
maestra per l'arruolamento nella pubblica amministrazione”, e che “per
decenni le graduatorie  di  merito  sono  state  considerate  il  solo
strumento per l'arruolamento nella scuola e  soltanto  per  far  posto
alle    legittime  aspettative  dei  ‘precari',  dopo  anni  di  lotte
sindacali, sono state giustamente decurtate del 50%”.
Si possono anche sopprimere le  graduatorie  permanenti,  conclude  il
MILSAP, purche' nei nuovi sistemi di reclutamento si tenga  conto  del
valore del precariato. Ma in particolare di  chi  tra  i  precari  “ha
veramente studiato seguendo il percorso selettivo della via maestra”.

____________________________________________________________


CARO LETTORE, NON FERMARTI ALL'ANTIPASTO…

Se l'informazione di “TuttoscuolaNEWS” ti piace, perche' privarti
di un servizio molto piu' completo a meno di 50 centesimi a numero?

“TuttoscuolaFOCUS”, la newsletter settimanale di approfondimento,
contiene 8-9 notizie in piu', oltre alla rubrica TuttoscuolaMEMORANDUM
con tutte le scadenze della scuola.

Non solo, l'abbonamento on line ti da' diritto anche all'accesso
all'archivio di Tuttoscuola.com, con oltre 3.000 notizie suddivise
in 20 piste di ricerca, per trovare dati, tabelle, analisi,
curiosita'.

Tutto questo a… 50 centesimi a settimana (pari a 2 euro al mese,
25 euro per un anno).
Perche' no?

Se poi ti interessa anche il mensile “Tuttoscuola”, la storica rivista
cartacea di approfondimento, e' sufficiente aggiungere 23 euro
e riceverai anche le Guide allegate alla Rivista durante l'anno.

Non accontentarti di una piccola parte di quanto offre Tuttoscuola.
Oggi essere informati a scuola e' tutto…

Per saperne di piu' (anche sui regali da scegliere per l'abbonamento):
http://www.tuttoscuola.com/offerta

NB i prezzi sopra indicati sono riservati alle persone fisiche.

____________________________________________________________


--------------------------------------

Ed ecco le altre notizie di TuttoscuolaFOCUS n.165/263:

- Se taglio davvero sara', l'organico docenti si ridurra' quasi del 5%
- Il sindacato alza il tiro: per il 2007 almeno 70 mila immissioni  in
ruolo
- Quel che nella Finanziaria 2007 non c'e'
- Guerre tra poveri/2. Ma solo il 2,83% dei docenti immessi  in  ruolo
viene dalle SSIS
- La lotta alla dispersione: una questione nazionale
- Indagine conoscitiva sulla scuola: una decisione bipartisan
- La scuola italo-araba di  via  Ventura  ricorre  al  Tar  contro  la
chiusura


Per consultare TuttoscuolaFOCUS clicca qui:
http://www.tuttoscuola.com/focus


E poi tutte le scadenze del prossimo mese, commentate e spiegate. Ecco
gli argomenti di TuttoscuolaMEMORANDUM di questa settimana:

- verso le elezioni RSU nelle scuole
- sciopero pubblico impiego e scuola
- rinnovo consigli di sezione/intersezione/classe
- proroga rilevazione attrezzature tecnologiche
- elezione consulte degli studenti
- programma annuale
- 6 corso concorso presidi incaricati
- Esperti Nazionali Distaccati


TuttoscuolaFOCUS e' riservato agli abbonati on line.
Per i non abbonati e' possibile acquistare il numero 165/263 di
TuttoscuolaFOCUS al costo di 1 euro+iva. Per informazioni cliccare
qui: http://www.tuttoscuola.com/focus
(e' necessario essere collegati a internet per richiedere e scaricare
la newsletter.
NB cliccare li' NON COMPORTA ALCUN IMPEGNO, consente solo di visionare
le condizioni per accedere al servizio), oppure telefonare al n.
06/6830.7851)
Per abbonarsi: http://www.tuttoscuola.com/offerta/

RIPRODUZIONE RISERVATA

Direttore responsabile: Giovanni Vinciguerra

Per  iscrivere  un'altra  persona o per rimuoverti da questa
newsletter vai all'indirizzo:

                 http://www.tuttoscuola.com

Per commenti, informazioni o suggerimenti: redazione@tuttoscuola.com

Per consultare i numeri arretrati di "TuttoscuolaNEWS": http://www.tuttoscuola.com

Chi è interessato a ricevere anche la newsletter dell'ANP (Associazione nazionale dirigenti e alte professionalità della scuola) puo' iscriversi dal sito
www.anp.it 

************************************************************
Editoriale Tuttoscuola srl
Via della Scrofa, 39 - 00186 Roma, Italia
Tel. 06.6830.7851 - 06.6880.2163
Fax  06.6880.2728
Email: tuttoscuola@tuttoscuola.com



Galateo - Privacy - Cookie