Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  rcmweb  •  cdsweb  •  informascuola  •  codinf  •  TuttoScuolaNews  •  Message
 
  Monday 27 November 2006 00:01:02  
From:
Tuttoscuola <mailing.lista2@tuttoscuola.com>   Tuttoscuola <mailing.lista2@tuttoscuola.com>
 
Subject:

TuttoscuolaNEWS n. 269

 
To:
CODINF   CODINF
 
Notizie, commenti e indiscrezioni sul mondo della scuola.
La newsletter settimanale di Tuttoscuola, la rivista per
insegnanti, genitori e studenti.

http://www.tuttoscuola.com 

************************************************************

N. 269, 27 novembre 2006


SOMMARIO

1.  L'innalzamento  dell'obbligo  scolastico  ha  fatto  aumentare  la
dispersione
2. Uil-scuola: Fioroni disattende gli impegni presi
3. 304 mila precari, anzi no, 237 mila

__________________________________________________

le altre notizie di TuttoscuolaFOCUS n. 171/269:

- Nei professionali si disperdono nel biennio tre ragazzi su dieci
- Nel primo biennio  Caserta  disperde  27  studenti  su  100,  Rimini
soltanto 5
- Obbligo a 16 anni subito1/: un appello a Prodi
- Obbligo a 16 anni subito2/: ma come?
- Sciopero, elezioni RSU e Finanziaria
- Bullismo/1. Una generazione di studenti allo sbando?
- Bullismo/2. Quegli insegnanti (s)travolti
- La migrazione dei comuni: un fenomeno da contrastare
- Verso un accordo sulle riforme tra Regioni, Province e Comuni

Per consultare TuttoscuolaFOCUS clicca qui:
http://www.tuttoscuola.com/focus

Notizie on line su tuttoscuola.com:
- Fioroni: superare il rapporto di un docente  di  sostegno  ogni  138
alunni
- Bertagna  non  fa  sconti  alla  scuola  che  non  sa  assumersi  le
responsabilita'
Clicca su http://www.tuttoscuola.com

____________________________________________________________


PRESTITO MINISTERIALE

Sappiamo che non hai tempo da perdere, ecco perche' il Gruppo Power
Service dispone di operatori preparati a rispondere rapidamente
ad ogni tua domanda.
Prestito Ministeriale convenzionato, chiama subito allo 024390009, web

http://www.powersrv.it

____________________________________________________________


1.  L'innalzamento  dell'obbligo  scolastico  ha  fatto  aumentare  la
dispersione

L'art.  68  della  Finanziaria  in  discussione  alla  Camera  prevede
l'innalzamento dell'obbligo di istruzione di  due  anni,  coinvolgendo
direttamente il primo biennio degli istituti superiori.
Tra puristi dell'innalzamento dell'obbligo  scolastico  tout  court  e
mediatori per una integrazione all'obbligo  con  percorsi  e  progetti
paralleli, di cui e' parte convinta anche il ministro  della  Pubblica
Istruzione Fioroni che ha fatto inserire questa previsione nel  testo,
continua il confronto anche nelle aule parlamentari.
Tuttoscuola ha verificato l'andamento della  scolarita',  regione  per
regione, nell'ultimo decennio, registrando il numero degli  alunni  in
ingresso nel primo anno delle superiori e andando a rilevarlo tre anni
dopo, alla fine del biennio, all'iscrizione in terza,  e  ha  scoperto
che dal 1999, quando e'  stato  introdotto  nel  sistema  d'istruzione
l'innalzamento dell'obbligo dopo la terza media, si  e'  invertita  la
tendenza che aveva portato fino  all'anno  prima  ad  una  costante  e
graduale diminuzione della dispersione.
La    dispersione   prima  dell'innalzamento  dell'obbligo  era  scesa
gradualmente dal 18,0% al 16,1%,  ma  dalla  scolarita'  del  1999  la
dispersione aveva ripreso a salire, passando gia' nel  primo  anno  al
16,7%    per  risalire  gradualmente  fino  al  18,6%  del  2004-05  (
http://www.tuttoscuola.com/ts_news_269-1.doc ).
Sembra, dunque, di  poter  affermare  che  pur  essendo  aumentata  la
popolazione scolastica che si iscrive al primo anno di corso,  aumenta
anche la percentuale di studenti che, tra ripetenze  e  abbandoni,  si
disperdono.
Diventano quindi importanti, accanto all'obbligo di  istruzione,  quei
percorsi e progetti di  supporto  previsti  dall'attuale  testo  della
finanziaria.

____________________________________________________________


RENDI SICURE LE AULE

Il software NetSupport Protect, permette agli insegnanti di
creare facilmente un ambiente desktop sicuro, dove gli
studenti possono seguire le lezioni senza compromettere i pc.
Usa Protect con Netsupport School per la soluzione completa

http://www.bludis.it

____________________________________________________________


2. Uil-scuola: Fioroni disattende gli impegni presi

Ci va giu' piuttosto  pesante  l'Uil-scuola  che,  sulla  Finanziaria,
accusa il ministro Fioroni di non avere finora rispettato gli  impegni
presi con il sindacato.
Di cosa sarebbe inadempiente il ministro? Il sindacato elenca cosi' le
“promesse mancate” del ministro:
- eliminazione della clausola di salvaguardia,
- aumento dei posti per le  immissioni  in  ruolo  del  personale  Ata
(altri 20 mila rispetto a quelli gia' previsti)
- mantenimento delle graduatorie permanenti, con la previsione di  una
fase transitoria, fino al completo assorbimento del precariato,
- interventi per i presidi incaricati
A fronte di questi impegni  la  Finanziaria  non  ha  previsto  nulla,
precisa il segretario Di Menna, che rileva  anche  che  per  la  prima
volta nelle ultime due legislature non si prevede che  i  risparmi  di
sistema restino all'istruzione.
Dopo le critiche a Fioroni, l'Uil-scuola  non  fa  sconti  nemmeno  al
resto della  manovra,  mettendo  sotto  accusa  anche  gli  interventi
fiscali, perche', secondo  una  ricerca  condotta  dall'ufficio  studi
dello stesso sindacato, con “la  rimodulazione  delle  aliquote  IRPEF
molti lavoratori non solo non hanno ottenuto la promessa riduzione del
cuneo fiscale ma rischiano  di  pagare  complessivamente  piu'  tasse.
Dall'analisi    condotta   dalla  Uil  Scuola  (i  dati  integrali  su
www.uilscuola.it) emerge  infatti  che  i  lavoratori  dipendenti  che
dovevano essere i  veri  beneficiari  di  questa  Finanziaria  non  lo
saranno affatto. Occorre modificare la manovra fiscale, afferma  l'Uil
e rinnovare  subito  il  contratto,  prevedendo  un  incremento  delle
retribuzioni non inferiore al 5,3%.

____________________________________________________________


CARO LETTORE, NON FERMARTI ALL'ANTIPASTO…

Se l'informazione di “TuttoscuolaNEWS” ti piace, perche' privarti
di un servizio molto piu' completo a meno di 50 centesimi a numero?

“TuttoscuolaFOCUS”, la newsletter settimanale di approfondimento,
contiene 8-9 notizie in piu', oltre alla rubrica TuttoscuolaMEMORANDUM
con tutte le scadenze della scuola.

Non solo, l'abbonamento on line ti da' diritto anche all'accesso
all'archivio di Tuttoscuola.com, con oltre 3.000 notizie suddivise
in 20 piste di ricerca, per trovare dati, tabelle, analisi,
curiosita'.

Tutto questo a… 50 centesimi a settimana (pari a 2 euro al mese,
25 euro per un anno).
Perche' no?

Se poi ti interessa anche il mensile “Tuttoscuola”, la storica rivista
cartacea di approfondimento, e' sufficiente aggiungere 23 euro
e riceverai anche le Guide allegate alla Rivista durante l'anno.

Non accontentarti di una piccola parte di quanto offre Tuttoscuola.
Oggi essere informati a scuola e' tutto…

Per saperne di piu' (anche sui regali da scegliere per l'abbonamento):
http://www.tuttoscuola.com/offerta

NB i prezzi sopra indicati sono riservati alle persone fisiche.

____________________________________________________________


3. 304 mila precari, anzi no, 237 mila

Nel corso di una  recente  trasmissione  televisiva,  il  viceministro
Bastico   ha  precisato  che  i  precari  iscritti  nelle  graduatorie
permanenti sono 304 mila, ma che, considerate le doppie  iscrizioni  a
varie graduatorie, le persone  effettive  sono  circa  237  mila,  una
quantita' piu' vicina a quei fatidici  150  mila  posti  riservati  ai
precari per la loro immissione in ruolo.
Dalle graduatorie  pubblicate  dal  ministero  nell'agosto  scorso  e'
possibile conoscere qualcosa di piu' di questo mondo  che  preme  alle
porte    della    stabilizzazione    (
http://www.tuttoscuola.com/ts_news_269-3.doc ).
Napoli e' la provincia con il piu' alto numero di  iscritti  (22.904),
seguita da Roma (20.555) e da Milano (17.325).
Anche Palermo con 11.118 iscritti e Catania con 10.004  non  scherzano
quanto a precariato.
Vi sono piccole province, invece, dove il precariato e' quasi assente,
come a Gorizia con 448 iscritti, Isernia con 550 oppure  Oristano  con
667 e Vercelli con 677.
Con riguardo alle singole regioni,  dove  spiccano  la  Lombardia  con
42.471 iscritti in tutte le graduatorie  permanenti,  la  Sicilia  con
40.601 e la Campania con 39.800, sono gli  iscritti  delle  permanenti
della Sicilia e dell'Emilia Romagna, con un basso rapporto  tra  posti
di organico e numero di precari, ad avere virtualmente una prospettiva
piu' favorevole per il ruolo.
In Sicilia, dove i posti di organico sono  complessivamente  79.098  e
gli iscritti nelle graduatorie permanenti sono  in  tutto  40.601,  il
rapporto e' di 195 posti/cattedre ogni 100 precari; in  Emilia-Romagna
il rapporto e' di 204 posti/cattedra ogni 100 precari.
All'estremo opposto, invece, in Sardegna il rapporto virtuale e' molto
piu' alto (298), ma in Piemonte e' ancora peggiore (304).
Le probabilita' di immediata immissione in ruolo sembrano  favorire  i
precari siciliani, ma  tutto  dipendera'  ovviamente  dal  turn  over,
perche' le nomine in ruolo si faranno sui posti  che  i  pensionamenti
lasceranno vacanti.


--------------------------------------

Ed ecco le altre notizie di TuttoscuolaFOCUS n.171/269:

- Nei professionali si disperdono nel biennio tre ragazzi su dieci
- Nel primo biennio  Caserta  disperde  27  studenti  su  100,  Rimini
soltanto 5
- Obbligo a 16 anni subito1/: un appello a Prodi
- Obbligo a 16 anni subito2/: ma come?
- Sciopero, elezioni RSU e Finanziaria
- Bullismo/1. Una generazione di studenti allo sbando?
- Bullismo/2. Quegli insegnanti (s)travolti
- La migrazione dei comuni: un fenomeno da contrastare
- Verso un accordo sulle riforme tra Regioni, Province e Comuni

Per consultare TuttoscuolaFOCUS clicca qui:
http://www.tuttoscuola.com/focus


E poi tutte le scadenze del prossimo mese, commentate e spiegate. Ecco
gli argomenti di TuttoscuolaMEMORANDUM di questa settimana:

- elezioni Consigli di circolo/istituto
- presentazione domande esami di Stato
- elezioni RSU
- Esperti Nazionali Distaccati
- sciopero comparto scuola
- borse di studio INPDAP

TuttoscuolaFOCUS e' riservato agli abbonati on line.
Per i non abbonati e' possibile acquistare il numero 171/269 di
TuttoscuolaFOCUS al costo di 1 euro+iva. Per informazioni cliccare
qui: http://www.tuttoscuola.com/focus
(e' necessario essere collegati a internet per richiedere e scaricare
la newsletter.
NB cliccare li' NON COMPORTA ALCUN IMPEGNO, consente solo di visionare
le condizioni per accedere al servizio), oppure telefonare al n.
06/6830.7851)
Per abbonarsi: http://www.tuttoscuola.com/offerta/


RIPRODUZIONE RISERVATA

Direttore: Giovanni Vinciguerra

Per  iscrivere  un'altra  persona o per rimuoverti da questa
newsletter vai all'indirizzo:

                 http://www.tuttoscuola.com

Per commenti, informazioni o suggerimenti: redazione@tuttoscuola.com

Per consultare i numeri arretrati di "TuttoscuolaNEWS": http://www.tuttoscuola.com

Chi è interessato a ricevere anche la newsletter dell'ANP (Associazione nazionale dirigenti e alte professionalità della scuola) puo' iscriversi dal sito
www.anp.it 

************************************************************
Editoriale Tuttoscuola srl
Via della Scrofa, 39 - 00186 Roma, Italia
Tel. 06.6830.7851 - 06.6880.2163
Fax  06.6880.2728
Email: tuttoscuola@tuttoscuola.com



Galateo - Privacy - Cookie