Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  rcmweb  •  drogasuweb  •  droga milano forum  •  Message
 
  Thursday 30 July 2009 21:46:06  
From:
annacomandulli@yahoo.it,RCM Service GW   annacomandulli@yahoo.it,RCM Service GW
 
Subject:

INFEZIONE DA HIV

 
To:
Droga Milano Forum   Droga Milano Forum
 
30/07/2009 21:46:05

IL PROF.MASSIMO GALLI E  LA DR.SSA PAOLA CITTERIO DELL'OSPEDALE LUIGI SACCO DI MILANO HANNO RESO NOTO DATI SIGNIFICATIVI SU L'AIDS.
"L'AIDS NON E' STATO SCONFITTO ; LE INFEZIONI DA HIV CONTINUANO AD AUMENTARE E VA ESPANDENDOSI IN ASIA E NELL'EUROPA DELL'EST.
NEL NOSTRO PAESE DALL'INIZIO DELL'EPIDEMIA AD OGGI SI SONO REGISTRATI 58.400 CASI DI AIDS, DI CUI I DECESSI 35.300.
I SIEROPOSITIVI VIVENTI, NEI QUALI SONO COMPRESE ANCHE LE PERSONE AFFETTE DA AIDA, SI STIMA SIANO CIRCA 130 MILA.
DAL 1995, ANNO DEL PICCO DELL'EPIDEMIA, AD OGGI, SI E' PASSATI DAI 5.600 DI CASI NUOVI DI MALATTIA CONCLAMATA AI CIRCA 1.200 NEL 2007. UN RISULTATO RAGGIUNTO SOPRATTUTTO GRAZIE ALL'EFFETTO DELLA TERAPIA ANTIRETROVIRALE. CIO' HA PORTATO AD UN AUMENTO DELLA PREVALENZA DI PERSONE CHE VIVONO CON UNA DIAGNOSI DI AIDS:
AD OGGI SE NE STIMANO OLTRE 23.000.
SI E' OLTREMODO EVIDENZIATO UN CAMBIAMENTO DELLE CARATTERISTICHE DELLE PERSONE INFETTE O CON AIDS PER CATEGORIE DI ESPOSIZIONE:
DIMINUISCONO I TOSSICODIPENDENTI MENTRE AUMENTANO LE PERSONE CHE HANNO ACQUISITO L'INFEZIONE PER VIA SESSUALE E SI OSSERVA INOLTRE UN INCREMENTO DELLE INFEZIONI TRA GLI IMMIGRATI. NEL 1997 LA PERCENTUALE DEI CASI DI AIDS ERA INFATTI COSTITUITA PER IL 58,1% DA TOSSICODIPENDENTI E PER IL 20,7% DA CONTATTI ETEROSESSUALI E PER IL 15% OMO/BISESSUALI; NEL 2007 I CASI TRA I TOSSICODIPENDENTI SONO DIMINUITI AL 27,4%, MENTRE I CONTATTI ETEROSESSUALI SONO PASSATI AL 43,7% E QUELLI OMO/BISESSUALI AL 22%.
 PER QUANTO RIGUARDA L'ANDAMENTO DELLA MORTALITA':
A PARTIRE DAL 1997 SI INIZIA A REGISTRARE UN PROGRESSIVO DECREMENTO DELLE MORTI FINO ALL'ATTUALE  STIMA PER L'ANNO 2007 DI CIRCA 200 DECESSI; QUESTO GRAZIE ALLE  NUOVE TERAPIE ANTIRETROVIRALI CHE HANNO CONTRIBUITO A TRASFORMARE L'AIDS IN UNA MALATTIA AD ANDAMENTO CRONICO. PERTANTO LA SCELTA DELLA TERAPIA ANTIRETROVIRALE DEVE ASSICURARE UN BILANCIO FAVOREVOLE TRA EFFICACIA E RISCHIO DI TOSSICITA',  NEL BREVE E LUNGO TERMINE; DEVE ANALIZZARE VANTAGGI E SVANTAGGI POTENZIALI PER IL SINGOLO PAZIENTE E VA CALIBRATA QUINDI A LIVELLO INDIVIDUALE BILANCIANDO  EFFICACIA, TOSSICITA', PRATICITA' E SCELTE DEL PAZIENTE.

SALUTE

ANNA COMANDULLI


Galateo - Privacy - Cookie