Federazione Lavoratori della Conoscenza Milano

tel. 3426127369 
email: milano@flcgil.it 


Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario

Nell’ultimo anno abbiamo dovuto salutare tanti testimoni di quello che è stato, testimoni che hanno lasciato un vuoto di memoria che è nostro dovere colmare.

27 gennaio 2021


Nell’ultimo anno abbiamo dovuto salutare tanti testimoni di quello che è stato, testimoni che hanno lasciato un vuoto di memoria che è nostro dovere colmare. La Shoah è stata la più grande tragedia del secolo breve e per anni i sopravvissuti ci hanno messo in guardia rispetto al rischio della rimozione collettiva e alla necessita di non disperdere il ricordo, affinché i giovani ne abbiano conoscenza.

Siamo consapevoli di quanto sia importante la trasmissione della memoria alle ragazze ed ai ragazzi per la salvaguardia dei valori alla base della nostra società. Oggi la paura, la situazione fragile che stiamo vivendo, questo tempo sospeso di crisi sociale e umana che stiamo attraversando, non deve prendere il sopravvento e il sacrificio di donne e uomini deve essere il monito che guida la nostra azione.

La Shoah è stata possibile perché qualcuno ha costruito una teoria sulle cause della depressione economica dopo la prima guerra mondiale, ha individuato dei responsabili che andavano eliminati fisicamente per ristabilire la supremazia di un uomo su un altro uomo ed è stata possibile perché altri non hanno fatto nulla per evitarlo. Siamo sicuri che la storia non si ripeta?

Siamo sicuri di aver gli anticorpi per poter preservare democrazia, uguaglianza, solidarietà in questo momento cupo?

Oggi nuovi nemici vengono individuati ed il sovranismo di tanta parte politica è un pericolo che non possiamo sottovalutare e che non ci deve lasciare indifferenti. Ce lo ricorda la senatrice Liliana Segre quando dice che “l’indifferenza e più colpevole della violenza stessa. E’ l’apatia morale di chi si volta dall’altra parte: succede anche oggi verso il razzismo e altri orrori nel mondo. La memoria vale proprio come vaccino contro l’indifferenza.”

Care compagne e cari compagni, la Flc Cgil di Milano vi invita a partecipare alle iniziative di commemorazione ed a tenere vivo il ricordo perché noi, indifferenti non lo saremo mai!

FLC CGIL Milano