Federazione Lavoratori della Conoscenza Milano

tel. 3426127369 
email: milano@flcgil.it 


CHI DICE DONNA DICE DANNO?

L'8 marzo non abbiamo nulla da festeggiare nel contesto funesto in cui stiamo vivendo.

7 marzo 2022


L'8 marzo non abbiamo nulla da festeggiare nel contesto funesto in cui stiamo vivendo.

La situazione internazionale ci preoccupa non solo riguardo a quanto sta avvenendo in Ucraina, ma anche in Afghanistan, in Sahel, in Yemen, in Kurdistan. Le innumerevoli guerre dimenticate, in cui le donne pagano il prezzo più alto per il solo fatto di poter diventare oggetti alla mercé di un qualsiasi signore della guerra.

Ma riflettiamo bene, cosa succede nel nostro mondo civilizzato? Le vittime di femminicidio in costante crescita dal 2020, le condizioni di lavoro e di vita peggiorate a causa di salari inadeguati ed una rinnovata dipendenza economica che rischia di riportare indietro le lancette dell'orologio.

Siamo in una fase di rinnovo di contratto ed abbiamo i salari più bassi di tutta la Pa, ci ricordano spesso che il nostro è un mestiere da donne, tanto da aver inserito nella legge di stabilità la parola dedizione associata alla nostra professione.

I pregiudizi sono i giudizi che vengono prima, prima di cosa? Sono giudizi ormai incrostati da secoli di patriarcato che hanno accompagnato il corso degli eventi e che hanno impedito il pieno sviluppo delle potenzialità e limitato di fatto una reale forma di progresso sociale. È necessario ripensare un nuovo modello di sviluppo e di riproduzione sociale e per costruirlo, dobbiamo ripartire dal ruolo dell'istruzione e della formazione nel nostro paese.

Abbiamo bisogno di una società diversa, ma anche necessariamente di una scuola diversa dove si dia spazio non solo ai coniugi Curie, ma al ruolo che ebbe Marie Curie, dove non si dia solo una spolverata agli STEM, ma si costruiscano realmente le condizioni affinché ci sia maggiore accesso alle università, i cui costi sono divenuti negli anni proibitivi. Al contrario il governo non si preoccupa della scuola post pandemia, ma si occupa solo di soft skills senza immaginare una reale riforma dell'impianto generale.
Noi non ci fermiamo ed ogni giorno lottiamo perché sia #l'8marzo tutti i giorni.
 

La FLC CGIL di Milano vi dà appuntamento al corteo di domani 8 marzo che partirà alle 18 da Piazza Duca D'Aosta.
Lotto marzo perché lottiamo tutti i giorni!


FLC CGIL Milano