Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  rcmweb  •  fnm  •  Fiori non mine  •  Message
 
  Tuesday 26 June 2001 11:46:51  
From:
Diego Santalucia   Diego Santalucia
 
Subject:

Re(2): Ci hanno scoperto?

 
To:
Fiori non mine   Fiori non mine
 
Maurizio De Leo writes:
Anch'io credo che la pagina sia finita in qualche elenco di link piuttosto visitato, e credo anche con un commento non troppo positivo (del tipo "succede anche questo...").
Comunque è incredibile la violenza verbale che c'è su internet :


attenzione: non è solo una questione di "violenza verbale" che c'è in internet; quella c'è dappertutto, basta muoversi in macchina per Milano ;-)
vero è che la certezza di una sorta di anonimato rende spesso meno "mediati" toni e scelte lessicali (tanto per usare un eufemismo...).
Nei msg qui sotto ho notato grande profusione di turpiloquio (come diceva la mia prof)  ;-) ma... non finisce qui.
Avendo a disposizione un paio d'ore, stamattina ho deciso di leggere un po' di quelli che ci sono nel folder "adesioni o boicottaggi?"
Ne ho letti circa una cinquantina.
Ad una breve analisi il mio sospetto trova una qualche pezza d'appoggio statistica: ho l'impressione insomma che la maggior parte  di quelli più
palesemente "d'insulto" siano di "matrice" statunitense (14 veramente "grevi" ;-)); la maggior parte delle adesioni sono "europee" (18 su 26),
il resto diviso tra Australiani, qualche Statunitense, un Canadese.  

E qui il discorso potrebbe farsi complicato... perché non vorrei essere tacciato di pregiudizi nei confronti di un popolo che nel secolo scorso ci ha dato
cose straordinarie nel cinema, nella letteratura, nella musica, eccetera, ma... non posso non far notare che l'"universo simbolico" dello statunitense medio non è immediatamente assimilabile a quello europeo.
Mi spiego meglio: il senso evidentemente simbolico della campagna di Sergio è immediatamente recepito da un lettore italiano o europeo  neppure troppo informato- se vogliamo- sulla quantità enorme di mine pronte ad esplodere in varie parti del mondo, perché è evidente che il "nostro" rapporto con la guerra e l'uso delle armi (e quindi "la difesa del territorio") è differente.  Gli Statunitensi- diceva uno storico americano di cui ora non ricordo il nome- si sono e sono stati investiti di una sorta di ruolo preminente nelle "difesa" dei territori in conflitto in qualsiasi parte del mondo: si considerano ( io penso a volte in una sorta di "buona fede" non facile da interpretare) i "poliziotti del mondo" (si potrebbe discutere a lungo sull'argomento ma... forse non è il momento adatto).
Da qui è diverso anche il livello di "ricettività" - per un popolo che si riconosce in quel ruolo- di un argomento contro il quale a "noi" non resta che un gesto di valore sociale: in fin dei conti non ci andiamo "fisicamente" a sminare i campi- cosa che qualcuno suggerisce a Sergio ;-) - perché siamo ben consci che è un lavoro da specialisti...
Ma la cosa di cui siamo più certi e consapevoli è che fondamentalmente siamo nella posizione di poter "recepire" la guerra e la violenza  in termini
diversi anche simbolicamente perché ne siamo stati più lontani (almeno finora) e anche perché abbiamo un sistema diverso di controllo "sociale" della violenza (ad esempio sull'uso delle armi: in Europa acquistare un'arma è un'azione molto più complessa che negli Usa).

In breve: è improbabile che il senso profondo e simbolico della campagna fiori non mine possa essere letto in maniera analoga di qua e di là
dell'oceano.

 si può anche ritenere che l'idea sia del tutto secondaria, così come deridere la realizzazione tecnica di campo fiorito, ma da qui a insultare in quel modo...

Questo è appunto un'altra faccia altro dei modi di "recepire" l'argomento che dicevo prima: il signore che dice a Sergio che l'idea è buona
Good idea about stopping the use of anti-personnel mines gli fa poi immediatamente notare che  unfortunately your replacement for winmine,winflower is a rather crappy game interface wise.
e poi continua dicendogli che se vuole che la sua campagna abbia una minima possibilità di successo dovrebbe curare di più winflower ;-))
Se si considera che Sergio ha sempre regalato tutti i programmi che ha fatto... si capirà la differenza ulteriore di approccio anche all'idea di successo
che si snoda da una parte e dall'altra.

Per concludere due cose:

- forse è il caso di scoprire dove hanno messo l'eventuale link che ha fatto "fiorire" un numero così elevato e concentrato di adesioni/insulti
- chiedersi : campo minato è stato tolto dai computer con sistema MS solo in Europa o anche nel resto del mondo?

anzi tre:
- non c'è da sentirsi offesi da un po' di insulti che, tutto sommato, possono essere utili per aggiornare la conoscenza della lingua inglese :-)))

ciao



Galateo - Privacy - Cookie