Info Visita RCM Registrati Aiuto Eventi@MI Cerca Novità Home Page di RCM Logo di RCM Logo associazioni.millano.it
Up One Level  Up One Level
New Message  New Message
Reply  Reply
Forward  Forward
Previous in Thread  Previous in Thread
Previous Unread  Previous Unread
Next in Thread  Next in Thread
Next Unread  Next Unread
Help  Help
FAQ  FAQ
  Message  

Message 

Postmark
   
Home Page  •  rcmweb  •  iidp  •  Israele  •  Shoah  •  Message
 
  Wednesday 25 October 2006 10:38:21  
From:
Amoha Danani   Amoha Danani
 
Subject:

Museo cultura ebraica a Ferrara, museo Shoah a Roma

 
To:
Ebraismo   Ebraismo
 
Negli ultimi mesi vi sono state alcune polemiche ed incertezze legate a due importanti progetti relativi all'ebraismo italiano. Il vice-premier e Ministro dei Beni Culturali Francesco Rutelli ha sgombrato il campo da ogni equivoco con un comunicato che ha precisato le finalità dei progetti in questione.



Fonte: UCEI

http://www.ucei.it/uceinforma/rassegnastampa/2006/ottobre/ansa/241006.asp

Ansa, 24/10/2006
MUSEO SHOA: RUTELLI, SARA' A ROMA, A FERRARA CULTURA EBRAICA
MINISTRO, DECISIONE DELLE COMUNITA' EBRAICHE
Non ci saranno in Italia due musei della Shoa, uno a Ferrara  l'altro a Roma. L'annuncio viene dal vicepremier e ministro dei  Beni Culturali Rutelli, che interviene sulle polemiche degli ultimi  giorni tra la capitale e la citta' dei Finzi Contini.
I progetti sono due, chiarisce il ministro, ma con ''vocazioni  distinte'': a Roma il museo della Shoa', a Ferrara quello della  cultura dell'ebraismo italiano. E la decisione, sottolinea,  ''e' stata presa dalle comunita' ebraiche italiane''.
''Con il sindaco di Ferrara c'e' stato un ritardo di  comunicazione'', dice Rutelli, spiegando di aver informato  personalmente due settimane fa Dario Franceschini, primo  firmatario della proposta di legge per museo della shoa a Ferrara, a proposito ''della decisione delle comunita' ebraiche  di fare una scelta coraggiosa e secondo me molto interessante,  ovvero quella di distinguere in due progetti, un museo della  cultura ebraica a Ferrara e un museo della Shoa a Roma''. Una scelta che secondo il ministro, ''vede tutti vincitori'', perche' Ferrara potra' ancora contare sui fondi stanziati per quello che doveva diventare il museo della Shoa e comunque, ''una volta realizzato il progetto del museo della cultura dell'ebraismo italiano diventera' il cuore di un museo unico in Italia''.
La progenitura di un progetto di museo della Shoa', riconosce il ministro, ''e' di Ferrara'', una citta' ''che si collega ad antiche tradizioni, ad una comunita' antica che ha conosciuto vicende  importantissime e drammatiche''.
E il progetto di realizzare a Ferrara un museo dell' olocausto,  ricorda Rutelli, e' stato anche approvato con una legge.  Poi pero' e' arrivata ''con buone motivazioni'', secondo il ministro,  la scelta del comune di Roma di dar vita ad un museo della Shoa dentro  a Villa Torlonia. E per il progetto romano, precisa Rutelli,
''Sono stati reperiti finanziamenti, arrivati anche dalle comunita'  ebraiche internazionali'', si sono mossi ''alcuni dei piu' importanti intellettuali dell'ebraismo contemporaneo.''.
Da qui la soluzione delle due vocazioni, che Rutelli giudica  ''eccellente'' . Una scelta ''estremamente convincente -  commenta il ministro - e per Ferrara di grande  valorizzazione''. Una volta realizzato il progetto, sostiene il  ministro, la cittadina dei Finzi Contini ''diventera' il cuore  di un museo unico in Italia, un museo che raccogliera', per  l'impegno esplicito della associazione delle comunita' ebraiche  italiane, i migliori significati e le migliori testimonianze legate alla cultura ebraica in Italia, oltre venti secoli di storia''. Un progetto insomma, ribadisce il ministro, ''che sarebbe veramente singolare che la citta' respingesse''. E che potra' continuare a contare sui fondi destinati inizialmente al museo della Shoa, assicura, grazie ad un apposito emendamento 'salvafondi': ''mi sono preoccupato di far predisporre un  emendamento alla finanziaria - spiega - per far si' che il cambio di nome per il museo di Ferrara da museo della Shoa' in museo della cultura dell'ebraismo italiano non porti a disperdere le risorse stanziate''.
Insomma, niente guerre tra campanili: Roma e Ferrara, sostiene Rutelli, devono essere egualmente soddisfatte, da un progetto ''serio ed estremamente costruttivo''. E la polemica di questi giorni ''una tempesta in un bicchiere d'acqua''. (ANSA).



Galateo - Privacy - Cookie